“Cura Italia”, ecco tutte le misure per salute ed economia del nuovo decreto

Previsto anche un indennizzo di 600 euro per lavoratori autonomi e partite Iva

Conte Decreto

Il premer Conte firma il decreto

È stato approvato in queste ore dal Consiglio dei Ministri il maxi decreto “Cura Italia” che stanzia 25 miliardi per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

A QUESTO LINK TUTTE LE MISURE ADOTTATE

FAMILA MRT2 9 – 15 07 20

Il decreto interviene con provvedimenti su quattro fronti principali e altre misure settoriali: finanziamento e altre misure per il potenziamento del Sistema sanitario nazionale, della Protezione civile e degli altri soggetti pubblici impegnati sul fronte dell’emergenza; sostegno all’occupazione e ai lavoratori per la difesa del lavoro e del reddito; supporto al credito per famiglie e micro, piccole e medie imprese, tramite il sistema bancario e l’utilizzo del fondo centrale di garanzia; sospensione degli obblighi di versamento per tributi e contributi nonché di altri adempimenti fiscali ed incentivi fiscali per la sanificazione dei luoghi di lavoro e premi ai dipendenti che restano in servizio.

Tra le misure a sostegno dei lavoratori, la cassa integrazione in deroga viene estesa a tutti i dipendenti, di tutti i settori, per un massimo di 9 settimane, mentre è previsto anche un indennizzo di 600 euro, su base mensile, non tassabile, per i lavoratori autonomi e le partite Iva.

 

ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 30 04 – 02 07 20
OASI BEACH – BILLB MID1 09 – 15 07 20
SAFARI RAVENNA BILLB 09 – 15 07 20
BEAUTIFUL LINE BILLB MID 10 – 30 07 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 07 20
COFARI HOME LEAD MID2 10 – 16 07 20