Cinema: tornano le arene, le sale non ancora. Il Cinemacity pensa a un drive-in

Dal 15 giugno è consentito la proiezione nelle strutture al chiuso ma pesano le norme per il distanziamento e le produzioni ferme. Più facile all’aperto: a fine giugno si comincia a Lugo

Drive In Cinema Coronavirus Covid 19Già accadeva prima della pandemia, ma sarà ancora di più così quest’anno: in estate il cinema troverà casa soprattutto nelle arene a cielo aperto. Dal 15 giugno le sale avranno la possibilità di riaprire ma le rigide norme di distanziamento che ne riducono la capienza, i pressanti protocolli di igienizzazione e la distribuzione di film che di solito rallenta nel periodo, faranno sì che alcuni gestori non rialzeranno la serranda. Almeno non subito e non a tempo pieno.

È la decisione presa dalla società Cinemaincentro: non riapriranno le sale in centro a Ravenna (Mariani) e Faenza (Sarti e Italia). Al momento si sta studiando se organizzare qualche serata ad hoc per eventi specifici ma non c’è ancora nulla di certo.

Non riaprirà ancora la multisala Cinedream di Faenza (8 sale per un totale di 2.100 posti). L’annuncio è affida- to a un post su Facebook: «Preferiamo attendere ancora un po’ per adeguarci alle richieste fatte contro il Covid e per capire se le prossime uscite cinematografiche di questa estate sono o meno confermate ma non vi preoccupate, torneremo molto presto».

La stessa situazione vale per l’altra multisala in provincia, il Cinemacity alle porte di Ravenna: «Riteniamo improbabile riuscire ad aprire il 15 giugno perché, ad oggi, le case di distribuzione cinematografica non hanno titoli a disposizione. Siamo in costante contatto con i maggiori operatori del settore in attesa che siano disponibili dei film in grado di attirare il nostro pubblico, di conseguenza pianificheremo la riapertura. Stiamo valutando la possibilità di creare un drive-in all’esterno del Cinemacity.  Le altre attività all’interno della multisala devono osservare le rispettive norme di settore ma sono strettamente legate all’affluenza del pubblico del cinema: attualmente l’unica attività aperta è il ristorante Sushi-One.

Si accenderanno invece le luci in tre arene all’aperto gestite da Cinemaincentro. Dal 27 giugno (ma la data è ancora da stabilire definitivamente) proiezioni all’arena del Carmine di Lugo. A metà luglio toccherà a Massa Lombarda. Mentre la Rocca Brancaleone a Ravenna partirà solo in agosto: la fortezza veneziana infatti fino al 23 luglio ospiterà il Ravenna Festival. La programmazione dei film non è stata ancora annunciata. Così come per gli spettacoli all’aperto vale il limite di mille posti (se possibili garantendo il distanziamento tra spettatori: la capienza della Rocca per il Festival è fissata a 300). La società Cinemaincentro fa sapere che la logistica all’aperto facilita le operazioni di igienizzazione (le sedute non sono di stoffa) e si favorirà la prenotazione online in prevendita.

Per fine giugno è probabile l’apertura del parco delle Cappuccine a Bagnacavallo: gli organizzatori sono al lavoro con il Comune in questo periodo.

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20