Versione mostra enologica per GiovinBacco a Ravenna: degustazioni solo al chiuso

Da 23 al 25 ottobre su prenotazione a Palazzo Rasponi, Classense, Palacongressi e Mercato Coperto. Niente chioschi in piazza

GiovinbaccoSarà una edizione diversa e “diffusa” quella di GiovinBacco 2020, adatta ai tempi della pandemia, ma ugualmente coinvolgente e ricca di sorprese. Rinnovata in termini di immagine e messaggio, sarà una versione stilnovo, evidente omaggio al 700enario dantesco, e in forma di mostra enologica per rispetto delle restrizioni del decereto antiCovid.

L’appuntamento è dal 23 al 25 ottobre, con tre giornate dedicate al Romagna Sangiovese e agli altri vini romagnoli. «Pur di riuscire a organizzarla, abbiamo cercato di rimodularla – spiega l’organizzatore Nevio Ronconi di Tuttifrutti –. Per rispettare al meglio tutte le normative ministeriali di sicurezza e anti-assembramento, la festa diventa una mostra enologica con le degustazioni di vino in quattro diverse location con ingresso solo su prenotazione e consumo al tavolo. Purtroppo mancheranno i chioschi a suo tempo previsti in piazza e il mercatino di Madra, ma lo spirito resta comunque quello di continuare a vivere la manifestazione dedicata ai vini della jostra terra, però in completa in sicurezza».

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

Nel complesso sono 43 le cantine ospitate, tra Palazzo Rasponi dalle Teste, Mercato Coperto, Palazzo dei Congressi e chiostri della Biblioteca Classense.
I biglietti di ingresso ai luoghi di degustazione sono prenotabili e acquistabili allo Iat di piazza San Francesco o nel punto GiovinBacco allestito in piazza del Popolo. Per quanto riguarda, le vendite online, oltre al sito giovinbacco.it è stata coinvolta Ravenna Incoming. «Si può già prenotare sul portale Ravenna Experience – racconta la direttrice Francesca Ferruzzi –. Si sceglie il luogo, la data e l’orario desiderato. Dopodiché sarà rilasciato un voucher digitale, che è anche possibile stampare. Ogni prenotazione online è personale. Per semplificare al massimo il procedimento, sono in vendita solo carnet da quattro tagliandi per le degustazioni con o senza calice».

Nel dettaglio ecco gli orari di apertura della manifestazione: venerdì 23 ottobre dalle 17 alle 21, sabato 24 dalle 11 alle 21 e domenica 25 dalle 11 alle 21.

Lo stand della Condotta Slow Food di Ravenna, storico partner della manifestazione, sarà a Palazzo Rasponi, con una selezione delle cantine della omonima guida. «Mai come in questo momento – afferma la fiduciaria Angela Ceccarelli – promuoveremo l’aspetto della biodiversità, al centro di tutti i nostri progetti. Così come la responsabilità a livello di comportamento visto che non ci sarà spazio per gioiosi assembramenti».

DegustazioneGiovinBacco fa rima anche con solidarietà grazie alla consueta presenza della bottega del vino gestito dai volontari del Lions Club Ravenna Bisanzio ospitata all’interno del Mercato Coperto, dove è possibile acquistare il vino delle cantine a scopo benefico.

Lunedì 26 ottobre alle 20.30, al ristorante Ca’ del Pino, si terrà – infine – la cena finale a sei mani con gli chef Marco Cavallucci, Matteo Salbaroli e Mattia Borroni. Il convivio accoglierà un massimo di 30 partecipanti e con la disposizione di massimo 6 persone per tavolo. Per l’occasione sarà assegnato a Oscar Turroni, presidente del gruppo culturale Civiltà Salinara di Cervia il premio “È bdòcc d’ör” (il pidocchio o cozza d’oro).

D’altra parte – vista la mancanza dell’offerta gastronomica in piazza che ha sempre accompagnato la manifestazione – non poteva certo mancare anche per questa edizione la buona tavola, da sempre gemellata con il vino di Romagna. Così gli organizzatori invitano il pubblico a richiedere il “Piatto GiovinBacco” e il vino di Romagna in un tour gastronomico nei 36 ristoranti che hanno aderito all’inziativa.
Ecco l’elenco dei locali dove viene proposto in menù una specialità legata ai vini romagnoli: (Ravenna Centro) Al Cairoli, Antica Bottega di Felice, Ca’ del Pino, Ca’ de Vèn, Ceccolini Bio, Cucina del Condominio, Essenziale Bistrot, Fricandò Cucina del Territorio, I Furfanti, Il Mare di Felice, Il Roma, I Passatelli 1962 Osteria del Mariani, Mercato Coperto Ravenna, Ristorante pizzeria Naïf, Osteria dei Battibecchi, Osteria del Tempo Perso, Osteria Il Paiolo, Ristorante al 45, Ristorante Alexander, Ristorante Cappello, Ristorante La Gardèla, Ristorante pizzeria Babaleus, Ristorante pizzeria Radicchio Rosso, Trattoria al Cerchio; (Marina di RavennaPunta Marina) Ristorante Alma, Sugo Bistrot, Ristorante pizzeria Molinetto; (Fosso Ghiaia) Ristorante La Campaza; (San Michele) Ristorante Al Boschetto; (San Romualdo) Taverna San Romualdo; (Camerlona – Mezzano) Ristorante da Coa, Ustarì di 2 Canton; (Cervia) Officine del Sale; (Lugo) Konnubio Caffè e Cucina, Ristorante Ala d’Oro; (Granarolo Faentino) Ristorante La Madia.

RECLAM AGENTI BILLB CULT 02 03 – 31 12 20
RECLAM TIROCINIO BILLB CULT 02 03 – 31 12 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20