Torna la festa del Sangiovese nelle piazze di Ravenna, tra vini e prodotti tipici

Dal 25 al 27 ottobre “Giovinbacco” con degustazioni e stand in tutto il centro storico

19 10 08 Giovinbacco 1“GiovinBacco. Sangiovese in Festa”, la più grande manifestazione enologica dedicata al Romagna Sangiovese e agli altri vini romagnoli, giunge alla XVII edizione e si appresta a conquistare ancora una volta il cuore di Ravenna, il 25, 26 e 27 ottobre.

Piazza Del Popolo – La piazza dei vini di Romagna
GiovinBacco propone i vini di Romagna in degustazione in piazza del Popolo. Il pubblico potrà assaggiare i vini romagnoli di 50 cantine: Sangiovese, Albana e tanti altri vini locali a scelta dei diversi produttori. Inoltre, MTV Emilia-Romagna Movimento del Turismo del Vino, Le Donne del Vino e La Strada di Romagna saranno presenti con spazi autonomi e con una buona selezione di vini emiliani e romagnoli. Complessivamente saranno oltre 250 le etichette in degustazione.

FAMILA – HOME MRT2 17 – 23 10 19

Piazza del Popolo ospiterà poi il banco di vendita del vino per beneficenza gestito grazie al service del Lions Club Ravenna Bisanzio. Qui sarà allestita infine la postazione del Sert per informare e per l’alcoltest, per illustrare al pubblico i pericoli legati all’abuso di alcol, in particolare se associato alla guida. Uno stand di Coop Alleanza 3.0 propone al pubblico prodotti di qualità in degustazione, da accompagnare ai vini.

Piazza Garibaldi – La piazza del Pane, olio e companatico
In piazza Garibaldi saranno presenti produttori italiani di pane e di olio fra cui i migliori oli di Romagna da Brisighella a Rimini. Lo spazio sarà teatro anche di incontri, degustazioni e laboratori.
Accanto al pane e all’olio ci saranno pizze, panini e focacce del Molino Spadoni che proporrà anche la propria birra artigianale. In più la piazza ospiterà due chioschi di pasta fresca degli artigiani di Cna.

Piazza Unità d’Italia – La piazza della piadina e della birra
Nell’ex piazzetta delle carceri e delle poste a fianco di piazza del Popolo saranno allestiti quattro chioschi di piadina gestiti dagli artigiani di Cna Ravenna, con accanto la birra artigianale Delira.

Piazza Kennedy – La piazza dei vini italiani, della birra, del cibo di strada e di Slow Food
In piazza Kennedy troveranno posto altri importanti vini per il pubblico: grandi e ottimi vini italiani premiati con la chiocciolina di Slow Food dalla Guida Slow Wine: ovvero tante etichette italiane di alta e media gamma segnalate per la qualità o per il miglior rapporto qualità/prezzo.
Qui anche le birre artigianali: Birra Bizantina, Birra Salinae e Birra del Mercato Coperto di Ravenna.
Piazza Kennedy ospita anche gli stand di Slow Food e dell’Associazione Il Lavoro dei Contadini con prodotti, incontri, laboratori e degustazioni. L’Associazione Il Lavoro dei Contadini propone prodotti agricoli, artigianato artistico e piatti cucinati al momento. Slow Food propone libri, informazioni e incontri sul movimento e sul cibo oltre ai famosi Presìdi Slow Food.
Una parte della grande piazza è dedicata al cibo di strada proposto da ristoranti romagnoli e dall’Alleanza Slow Food dei Cuochi con la presenza di: Osteria del Gran Fritto, Osteria La Campanara, Osteria I Passatelli 1962 del Mariani, Ristorante Casa Spadoni, Ristorante Amarissimo, Cucina del Condominio, Akâmi Casa & Bottega, Le Naturelle. A cui si aggiungono altri spazi e prodotti molto sfiziosi.

Salone dei Mosaici
Nel salone dei Mosaici – che si affaccia su piazza Kennedy con ingresso da via IX febbraio – si terrà sabato 26 ottobre alle 11 un convegno su Vino e Territorio: il turismo delle esperienze e delle emozioni. Con Andrea Corsini Assessore al Turismo e Commercio Regione Emilia-Romagna, Antonella Perdisa presidente Movimento Turismo del Vino Emilia-Romagna, James Hobson di Proeven van Italië (Degustando l’Italia) brand che promuove l’Italia nel Nord Europa. Modera Mauro Zanarini Slow Food Ravenna.

Sala Spadolini della biblioteca Oriani
Nella sala conferenze della storica biblioteca si terranno 5 laboratori legati al vino. Due nella giornata di venerdì 25 ottobre: uno dedicato a San Valentino: i vini di Luca D’Attoma; l’altro dedicato a Le Donne del Vino dell’Emilia-Romagna: “Come ci siamo ritrovate in questo mondo”. Due nella giornata di sabato 26 ottobre: il primo su Bollicine Romagnole biologiche, biodinamiche e naturali da vitigni autoctoni; il secondo sul tema L’abito fa il vino? Focus sul vino sfuso di qualità. Infine domenica 27 ottobre è in programma l’incontro con i vini finalisti di Albana Déi.

Il mercato di Madra e Giovinbacco
Anche quest’anno sabato 26 e domenica 27 ottobre GiovinBacco è affiancato da Madra, il Mercato Agricolo Domenicale di Ravenna, che per l’occasione si tiene per due giorni. Il mercato agricolo e dei produttori agricoli e artigiani di GiovinBacco si svolge sotto i portici delle vie Mario Gordini e Corrado Ricci.

La formula
A GiovinBacco in piazza l’ingresso è libero. Per gli assaggi di vino sono a disposizione carnet di tagliandi per le degustazioni, che si acquistano in Piazza del Popolo e in Piazza Kennedy. I carnet sono da 4, 6 e 10 degustazioni. Il costo dei carnet va da un minimo di 8 a un massimo di 15 euro con il calice, e da un minimo di 7 a un massimo di 14 euro senza calice. Ai soci Slow Food, AIS, AIES, Onav, Romagna Visit Card, Coop Alleanza 3.0 è riservato 1 tagliando degustazione gratuito aggiuntivo per ogni acquisto di un carnet da 4 consumazioni; 2 tagliandi gratuiti aggiuntivi per ogni acquisto di carnet da 6 e 10 consumazioni.

Da quest’anno è possibile acquistare i carnet degustazione vino anche in prevendita allo IAT di piazza San Francesco a Ravenna oppure online sul sito www.ravennaexperience.it

I possessori dei carnet degustazioni dei vini potranno consumarli non solo a GiovinBacco in piazza del Popolo e in piazza Kennedy, ma anche dopo la chiusura degli stand di venerdì 25 (ore 23), sabato 26 (ore 23) e domenica 27 ottobre (ore 22) presso quattro locali convenzionati con GiovinBacco: Baldovino Enoteca, Casa Spadoni, Costa Café e Fricandò.