Passione per la corsa, il medico invita alla «moderazione». E «occhio alle scarpe»

Il parere del responsabile ravennate della Medicina dello Sport sul fenomeno ormai molto diffuso anche a Ravenna

medico

Gradualità. È la parola d’ordine per chiunque voglia iniziare a correre o per chi sta correndo in ambito non agonistico secondo il dottor Gianluigi Sella, responsabile della Medicina dello Sport dell’Ausl per la provincia di Ravenna.

«La corsa – ci spiega – per chi non è abituato può avere un impatto molto violento, a livello muscolo-articolare e anche dal punto di vista cardio-respiratorio. Il consiglio è quindi quello di iniziare con la camminata veloce, alternandola a brevi periodi di corsa». Recentemente alcuni studi hanno messo in dubbio gli effetti benefici dello sport, se praticato per troppe ore settimanali. «C’è il rischio overtraining, ma tendenzialmente il concetto che deve passare è che muoversi fa bene – continua Sella –: si tratta di uno strumento oltre che di prevenzione per malattie cardiovascolari, diabete, obesità, anche di terapia per chi queste malattie già le ha. Una sorta di farmaco, che in quanto tale va anche dosato, come frequenza e modalità di somministrazione. Una persona sana che comincia a fare attività fisica deve farlo con un’intensità che viene definita di tipo moderato, che ogni persona può riconoscere. Un’intenistà, per intenderci, che ti permette di parlare mentre si cammina o si corre. Fare attività fisica con intensità moderata fa bene alla salute e praticarla tre-quattro volte alla settimana per 30-40 minuti ti permette di restare in salute. Quando ti accorgi che non riesci invece più a parlare, significa che hai superato il limite. E se è tua intenzione porti obiettivi di tipo agonistico è bene passare agli step successivi, magari consigliato da medici o esperti».

Secondo il dottor Sella, poi, dovrebbe essere in primis il medico di medicina generale a consigliare ai propri pazienti di intraprendere un’attività fisica. «Si può iniziare a correre a qualsiasi età, tenendo in considerazione certo i fattori di rischio e lo stato di salute, e sempre all’insegna della gradualità».

Ultimo consiglio è quello legato alla calzatura. «Correre è lo sport più economico di tutti, non ci sono costi particolari di accesso, e quindi anche per questo sottolineo come sia importante scegliere la calzatura giusta, facendosi consigliare e spendendo anche qualosa in più. Calzature sbagliate possono portare a problemi, anche seri».

CGIL BILLB TESSERAMENTO 01 – 10 03 24
CONSAR BILLB 01 – 10 03 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24