Celebrazioni dantesche, la Pigna lamenta ritardi e il ruolo marginale per Ravenna

Presentato un odg in cui si chiede anche che il sindaco si attivi per ottenere maggiori fondi dal Ministero

Il volto di Dante Alighieri realizzato dallo street artist Eduardo Kobra a Ravenna in via Pasolini

Tra i temi che il consiglio comunale di Ravenna dovrà trattare al rientro dalla pausa estiva non mancherà quello relativo alle celebrazioni dantesche, che tanto dibattito sta suscitando in città. Tra gli odg depositati infatti a fine luglio c’è quello della lista civica La Pigna che lamenta ritardi e chiede un ruolo di maggior protagonismo per la città che custodisce le spoglie del Poeta. «Nel Comitato Nazionale per le celebrazioni – scrive la consigliera Veronica Verlicchi – figurano i tre sindaci delle città di Ravenna, Firenze e Verona. Dei dodici esperti dantisti ben due sono di Firenze ma nessuno  di Ravenna, nonostante la nostra città vanti personalità di grande valore accademico quali il professore Alfredo Cottignoli o la professoressa Sebastiana Nobili. Un Comitato che, di fatto, sposta gli equilibri a favore della città natale di Dante anche per l’ulteriore presenza nel Comitato di Gabriella Farsi, dirigente della Direzione Cultura e Sport del Comune di Firenze. Al fine di stimolare la nostra amministrazione e a recuperare, almeno in parte, i ritardi del Sindaco de Pascale, ho presentato un ordine del giorno che chiede, fra l’altro, di sollecitare il Ministro perché raddoppi le risorse a disposizione per le Celebrazioni (ora ammontanti a soli 1.150.000 euro) e a far entrare nel Comitato Nazionale almeno due esperti dantisti provenienti da Ravenna».

RAVEGAN HOME BILLB 16-30 09 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19