Figlio di Salvini su moto d’acqua, il ministro si scusa: «Mio errore da papà»

Il caso sollevato da “Repubblica” ha causato numerose reazioni politiche. Il titolare del Viminale: «La polizia non c’entra, ho sbagliato io»

1553269021741.jpg Matteo Salvini Clamoroso Faccia A Faccia Chi Si Trovera Davanti Da Maurizio Costanzo«La polizia non c’entra, è stato un mio errore da papà». Il ministro dell’Interno Matteo Salvini si scusa dopo l’episodio che nella giornata di lunedì 30 luglio ha visto protagonista suo figlio, 13enne, a bordo di una moto d’acqua della polizia di Stato sul litorale di Milano Marittima. Il caso – sollevato da Repubblica – ha causato un vespaio di polemiche a livello nazionale e alla fine sono arrivare le scuse del titolare del Viminale: «Mio figlio sulla moto d’acqua della Polizia? Errore mio da papà, nessuna responsabilità va data ai poliziotti, che anzi ringrazio perché ogni giorno rischiano la vita per il nostro Paese».

Sul tema era intervenuto anche il ministro della Giustizia, il grillino Adriano Bonafede: «So che la questura sta facendo le sue verifiche, ma non credo che gli italiani perdano il sonno per sapere se il figlio di Salvini fa un giro con una moto d’acqua della polizia. Mi dispiace per i poliziotti che sono stati messi in difficoltà e credo che i giornalisti abbiano fatto il proprio lavoro. Ma credo che nella vita ci siano della priorità, tra queste per me non c’è quella di commentare questa vicenda».

FAMILA – HOME MRT2 17 – 23 10 19
RAVEGAN HOME BILLB 14 – 31 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19