«Cambia il gestore del parcheggio ma l’impiego dei disabili non è a rischio»

Il Comune replica alla cooperativa sociale San Vitale a proposito dell’area che passa ad Azimut di cui la stessa coop è socia: «Si tutelano i lavoratori, non la singola azienda»

Parcheggio Giustiniano«Nell’affidamento della gestione del parcheggio di largo Giustiniano a Azimut, società a capitale misto pubblico privato aggiudicataria del servizio, il reimpiego del personale diversamente abile è sempre stato un pilastro delle richieste del Comune». Palazzo Merlato risponde alla cooperativa sociale San Vitale per respingere le accuse di una mancanza di sensibilità dell’amministrazione pubblica nei confronti dei lavoratori diversamente abili. Sono dieci le persone della coop impiegate all’ingresso dell’area di sosta adiacente alla caserma Gorizia, a ridosso della basilica di San Vitale.

Il Comune non ci sta a passare per chi non ha attenzione per persone che hanno affrontato un percorso di inserimento lavorativo: «L’assegnazione del parcheggio, il cui affidamento alla cooperativa San Vitale è scaduto, non può che passare attraverso una selezione pubblica, che può prevedere forme di tutela per i lavoratori impiegati nei servizi e non certo per la singola cooperativa come sembrerebbe pretendere la presidente». Ecco perché il Comune giudica le parole della coop «strumentali e contenenti elementi non corrispondenti al vero».

L’amministrazione fa sapere che «si era tuttora al lavoro, anche con la cooperativa San Vitale, per ottenere un pieno e totale reimpiego delle persone nel grande novero di servizi che essa gestisce per conto di Azimut di cui la stessa coop è socia o direttamente del Comune».

Nei piani del Comune c’è una riorganizzazione complessiva dei parcheggi della città «che prevede investimenti importanti per garantire un ampliamento dell’offerta complessiva di sosta e un aumento di funzionalità, sicurezza ed illuminazione».

RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21
CENTRALE LATTE CESENA BILLB 25 – 31 10 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 30 11 21