Racconti (anche dalla Romagna) per l’almanacco

Jpg09Mappe del tempo è pubblicato da Quodlibet e curato da Ermanno Cavazzoni

È uscito per Quodlibet L’almanacco 2017: Mappe del tempo – Memoria, archivi e futuro con una raccolta di racconti di autori più o meno noti in gran parte emiliani curata da quel genio della bassa che è Ermanno Cavazzoni. Come in tante raccolte i racconti sono molti diversi e non tutti imperdibili, ma certo è curioso come ne spicchino alcuni in particolare ravennati. Tra questi c’è Matteo Cavezzali, collaboratore di R&D Cult, curatore di ScrittuRa Festival, che ambienta a Ravenna e precisamente al Moog Slow Bar una storia divertente e ben scritta, una conversazione nell’arco di una sera in cui emerge un personaggio che diventa maschera e metafora e che lascia l’amaro in bocca. Un ottimo spunto è quello da cui parte il racconto di un autore nato a Faenza, Fabio Donatini, che riattualizza l’idea sempre affascinante del viaggio nel tempo, lo stesso che usa anche Paolo Albani (lui, invece, di Pistoia ma a Lugo ci è stato spesso di recente per presentare un’incredibile impresa editoriale, il libro d’artista dedicato all’Ulisse di Joyce) per prendersi gioco della vanità degli scrittori.

DECO PIADINA LORIANA – HOME LEAD MID2
NUVOLA – HOME BILLB TOP 19 – 31 10 18