Prof al cellulare, gli alunni si lamentano e lei si arrabbia: «Dovete andare a morire»

Sotto accusa un’altra supplente che però alla preside ha negato

Dopo il caso dei presunti insulti razzisti (e strattoni) in una scuola elementare sollevato da questo sito internet la scorsa settimana (vedi articoli correlati), un’altra supplente di una scuola di Ravenna avrebbe preso a male parole i propri studenti.

La notizia è riportata sulle pagine del Corriere Romagna oggi in edicola e riguarda una scuola media della città. L’insegnante stava facendo lezione in palestra durante l’ora di educazione fisica ma secondo i ragazzini era più impegnata con il suo cellulare che nel suo lavoro. Al punto che dopo alcune partite a palla avvelenata, gli alunni vedendo la donna impegnata al telefono e non ricevendo più indicazioni, sarebbero andati a cambiarsi. Nell’area degli spogliatoi però le ragazze in particolare si sono lamentate dell’episodio e l’insegnante sarebbe intervenuta duramente, arrivando a dire, secondo le testimonianze, «dovete andare a morire».

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

Gli studenti hanno riferito tutto ai genitori che si sono poi rivolti alla preside, chiedendo di verificare l’accaduto. La supplente, interpellata dalla stessa preside, avrebbe negato. Dell’episodio ne è stato informato l’Ufficio Scolastico Provinciale che ha avviato un’indagine.

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 – 30 11 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 11 20
REGIONE ER LAVORO LEADERB MID1 12 – 29 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20