A Casola frana il campo da calcio Fiume bloccato e famiglie evacuate

Il sindaco: «Un disastro». Paura per le case lungo il Senio

Disastro a Casola Valsenio, dove una frana ha di fatto distrutto il campo sportivo, rendendelo del tutto inutilizzabile probabilmente per sempre. È successo alle 8.30 di questa mattina, mercoledì 25 febbraio. «Un disastro dalle proporzioni più grandi di quello che si poteva immaginare – sono le parole del sindaco Nicola Iseppi, la cui voce al telefono è chiaramente scossa dall’accaduto – l’area del campo sportivo è andata irrimediabilmente distrutta e non sarà più agibile».

A cedere è stato circa un terzo del campo da calcio per il lungo, crollando nel fiume Senio insieme a panchine, sistema di illuminazione, campetto di allenamento. Coinvolta nella frana anche parte di una proprietà privata confinante. «L’unica bella notizia è che non ci sono stati morti o feriti, ma è un disastro, il fiume non c’è più…», commenta ancora il sindaco. Il crollo ha infatti ostruito il Senio, creando una sorta di diga e facendolo già ingrossare nella parte lungo la quale sono presenti anche una decina di case. Per questo motivo il sindaco ha già firmato un’ordinanza di evacuazione delle famiglie che vivono lungo il fiume.

Sul posto i vigili del fuoco, gli uomini del servizio tecnico di bacino. A interessarsi del disastro la prefettura e anche il Presidente della Regione Stefano Bonaccini, in contatto telefonico col sindaco Iseppi.

Sono circa 130 i ragazzi, dai più piccoli a quelli della prima squadra, che abitualmente frequentavano il centro sportivo.

ESP AREA PLUS – HOME BILLB MID FISSO 22 11 – 08 12 21
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 – 31 12 21
RAVENNANTICA MOSY NUOVO BILLB 17 09 – 31 12 21