Troppi costi con le nuove regole: il Comune di Ravenna cancella il pre e post scuola

Per la fascia d’età 3-6 anni. Proteste dei genitori e critiche di Ravenna in Comune

01Il Comune di Ravenna non attiverà il servizio di “pre” e “post” nelle scuole dell’infanzia comunali (dove però è previsto un ingresso anticipato) e statali. La comunicazione è arrivata a pochi giorni dall’avvio dell’anno scolastico ed è stata contestata già da diverse famiglie, oltre che dalla lista di opposizione, di sinistra, Ravenna in Comune, che in una nota inviata alla stampa critica la decisione dell’Amministrazione.

Il motivo è legato alle nuove normative anti Covid che vietano di “mischiare” bambini di diverse sezioni, che nell’età considerata (3-6 anni) non possono riuscire a mantenere il distanziamento e non hanno l’obbligo della mascherina.

Sindaco e assessore competente hanno spiegato che per questioni di costi non era immaginabile per il Comune poter pensare di attivare il servizio, non potendo garantire un educatore per (nei casi limiti) ogni bambino. Si è sperato fino all’ultimo in un’interpretazione meno stringente delle norme da parte della Regione, che però non è arrivata.

Nelle scuole elementari invece il servizio sarà regolarmente garantito (con bambini più grandi è più semplice mantenere il distanziamento ed è possibile utilizzare le mascherine), ma solo a partire dal 28 settembre.

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20
COFARI HOME LEAD MID 21 – 30 09 20