Ravenna beffato a Pordenone: sconfitto 2-1 su rigore in pieno recupero

Calcio C / In vantaggio con Samb, i giallorossi vengono raggiunti prima dell’intervallo da De Agostini e superati al 46′ della ripresa da Burrai, che non fallisce dal dischetto

Pordenone-Ravenna 2-1
PORDENONE (4-3-3): Perilli; Formiconi, Stefani, Bassoli (18’ pt Parodi), De Agostini (24’ st Nunzella); Misuraca, Burrai, Danza (24’ st Buratto); Ciurria (16’ st Berrettoni), Gerardi, Saint-Maza (24’ st Magnaghi). A disp.: Meneghetti, Lulli, Pellegrini, Raffini, Silvestro. All.: Colucci.
RAVENNA (4-3-1-2): Venturi; Ierardi (32’ st Magrini), Lelj, Ronchi, Venturini; E. Ballardini, Papa, Piccoli (7’ st Cenci); Sabba (7’ st A. Ballardini); Samb Fallou (20’ st Maistrello), De Sena (32’ st Severini). A disp.: Gallinetta, Lucarini, Portoghese, Broso. All.: Antonioli.
ARBITRO: De Santis di Lecce.
RETI: 42’ pt Samb Fallou, 46’ pt De Agostini, 46’ st (rig.) Burrai.
NOTE: Ammoniti: Lelj, Papa, Ierardi, A. Ballardini, Cenci. Spettatori circa 700. Angoli: 10-2. Recupero: 1’ e 6’.

Samb Fallou DCS 2184

L’attaccante giallorosso Samb Fallou ha sbloccato il risultato

Due ingenuità alla fine di ogni frazione di gioco costano al Ravenna una sconfitta bruciante quanto immeritata sul campo. Contro il Pordenone, tra la favorite per il salto in B, la compagine di Antonioli se la gioca alla pari, senza timori reverenziali, concedendo nel complesso poco alla quotata formazione di casa. In vantaggio con un’intuizione di Samb, il Ravenna subisce il pari nei secondi di recupero del primo tempo e si arrende in pieno recupero a un rigore. Due sbavature pagate ancora una volta a caro prezzo.

CONAD VINI SABBIONI VOLI MRT2 21 – 27 11 19

Nel primo tempo attacca con più convinzione il Pordenone, che va al tiro con Misuraca al 9′ (botta respinta da Samb) e Formiconi al 10′ (colpo di testa alto). Il Ravenna risponde con De Sena, che al 26′ vede il suo tiro deviato in angolo da un avversario, mentre tre minuti dopo Venturi respinge su Maza. Al 42′ sblocca il risultato Samb, che su un lungo rinvio di Venturi va in pressione su Stefani che appoggia corto per Perilli, si avventa sul pallone e infila il suo terzo gol in campionato. I padroni di casa reagiscono riversandosi nella trequarti giallorossa, collezionando numerosi angoli, e in pieno recupero pareggiano il conto con De Agostini, che insacca sotto la traversa.

Nella ripresa il Ravenna soffre la pressione del Pordenone, ma Venturi non deve effettuare interventi di particolare difficoltà ed è di De Sena, al 6′, l’occasione più nitida, con il pallone che non centra lo specchio. Il tecnico Antonioli ridisegna la squadra inserendo Cenci, Amedeo Ballardini e Maistrello, ma i friulani avanzano il baricentro e si rendono pericolosi al 30′ con Buratto: Papa si immola e devia col corpo in angolo. Entra anche Severini al posto di De Sena ed è un tocco di mano del nuovo entrato al 46′, sugli sviluppi di un calcio punizione, a essere giudicato falloso dall’arbitro, che concede il rigore: dal dischetto Burrai non fallisce la trasformazione spiazzando Venturi. Una beffa per il Ravenna, che nel primo tempo si era illuso per quattro minuti e nella ripresa è stato superato in pieno recupero.

Risultati (ottava giornata): Fano-Renate 2-2, Bassano-Teramo 1-1, Modena-AlbinoLeffe non disputata, Pordenone-Ravenna 2-1; ore 18.30 FeralpiSalò-Mestre, Padova-Sudtirol, Sambenedettese-Santarcangelo: lunedì ore 18.30 Reggiana-Vicenza, Triestina-Fermana. Riposa: Gubbio.

Classifica: Pordenone 18 punti (8 gare disputate); Bassano 17 (8); Renate 16 (7); Sambenedettese 15 (7); Vicenza 14 (6); Padova 13 (6); Fermana (7) e Mestre (7) 11; AlbinoLeffe 10 (7); FeralpiSalò (7) e Ravenna (8) 9; Sudtirol 8 (7); Teramo 7 (7); Triestina (6) 6; Reggiana (6) e Gubbio (7) 5; Fano (7) e Santarcangelo (7) 4; Modena (7) 0.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19