La Bunge non vuole smettere di stupire: a Modena per centrare la grande impresa

Volley Superlega / I ravennati si tuffano nella seconda di tre trasferte consecutive, che domani (domenica 10 dicembre, ore 18) al PalaPanini li mette di fronte alla quotata formazione gialloblù. Soli: «Il nostro compito sarà quello di provarci, con le armi che abbiamo a disposizione, in modo da non aver nulla da recriminare a fine partita»

VOLLEY PALLAVOLO. Bunge Ravenna Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3 1.

Lo schiacciatore della Bunge Giacomo Raffaelli

Carica per l’esordio vittorioso in Challenge Cup la Bunge si tuffa nella seconda di tre trasferte consecutive, che domani, domenica 10 dicembre, al PalaPanini di Modena la mette di fronte alla quotata Azimut (inizio ore 18, arbitri Saltalippi di Perugia e La Micela di Trento) in occasione della undicesima giornata del campionato di Superlega. Reduci dal viaggio in Danimarca, dove hanno battuto con un netto 3-0 i padroni di casa del Gentofte, Orduna e compagni sfidano una delle corazzate del torneo, che a pieno titolo fa parte del ristretto gruppo delle pretendenti allo scudetto. I gialloblù emiliani al momento occupano il terzo posto in classifica, con cinque punti di ritardo dalla capolista Civitanova (che però ha disputato una gara in più) e tre da Perugia, e con quattro lunghezze di vantaggio proprio su Ravenna, la sorpresa di questo inizio stagione in virtù della sua quarta posizione.

Un compito davvero difficile per la Bunge, che con Marechal in forte dubbio affronta questa trasferta proibitiva, che tra l’altro precede un altro match esterno, in programma domenica 17 dicembre a Monza. «Ci aspetta una prova molto difficile – inizia il tecnico Fabio Soli – una sorta di scalata dell’Everest contro una squadra fortissima, tra l’altro in cerca dell’immediato riscatto dopo una sconfitta importante. Il nostro compito sarà quello di provarci, con le armi che abbiamo a disposizione, mettendo tutto in campo, in modo da non aver nulla da recriminare a fine partita. Si tratta di un match dove l’obiettivo principale è rappresentato da quanto riusciremo a produrre in termini di gioco. Poi, se Modena ci permetterà di infilarci in qualche spiraglio, noi dovremo cercare di approfittarne».

L’Azimut si presenta infatti davanti al suo caloroso pubblico ferita dalla sconfitta di domenica scorsa Trento, dove è stata piegata al tiebreak al termine di una vera e propria battaglia. Oltre che dal positivo debutto in Europa, dal canto suo la Bunge arriva spinta dal brillante successo casalingo su Vibo Valentia, che le ha permesso di riprendere la sua bella marcia in campionato. «Affrontiamo un avversario che non ha punti deboli, con tutte le carte in regola per arrivare alla finale scudetto. Lo sta dimostrando gara dopo gara, in un campionato disputato con una grande continuità nei risultati positivi. Dal canto nostro è un bello stimolo misurarci contro l’Azimut in quello che è uno dei tempi della pallavolo italiana. Non penso che il turno infrasettimanale in Challenge Cup ci abbia tolto delle energie fisiche e mentali e a Modena dovremo mostrare lo stesso atteggiamento dell’anno scorso, senza timori e con grande concentrazione – termina Soli – che ci ha permesso di centrare una meravigliosa vittoria».

Gli avversari L’Azimut ha riportato in Superlega un coach vincente come Radostin Stoytchev ed è rientrato alla base il palleggiatore brasiliano Bruninho, dopo la sua parentesi post oro olimpico in patria. Gli opposti più prolifici dell’ultima stagione, Sabbi (nella massima serie) e Argenta (in A2), sono sbarcati a Modena per scardinare le difese avversarie. Rivoluzione anche al centro con lo statunitense Holt che è stato affiancato dall’ex Bossi, da Daniele Mazzone dal “baby” Marra. Blindato in posto 4 Earvin Ngapeth, i gialloblù si sono garantiti le prestazioni dell’olandese Van Garderen, anche lui reduce da un’esperienza a Ravenna, e dello sloveno Urnaut, a cui si aggiungono Swan Ngapeth e il classe ’97 Pinali. In seconda linea è stato confermato il libero Rossini, affiancato da Tosi.

Il programma (undicesima giornata di andata, domenica 10 dicembre, ore 18): BCC Castellana Grotte-Biosì Indexa Sora 2-3 (disputata venerdì 8 dicembre), Cucine Lube Civitanova-Kioene Padova (sabato 9 dicembre, ore 18), Azimut Modena-Bunge Ravenna, Wixo LPR Piacenza-Gi Group Monza, Tonno Callipo Vibo Valentia-Diatec Trentino, Taiwan Excellence Latina-Sir Safety Perugia, Revivre Milano-Calzedonia Verona.
Classifica: Civitanova° 29 punti; Perugia 27; Modena 24; Ravenna 20; Piacenza° e Padova 16; Verona* e Milano 15; Trento 14; Latina 12, Monza 9; Vibo Valentia 8; Castellana Grotte 5; Sora° 3 (*una gara in meno, °una gara in più).

RECLAM IL TEATRO FA CENTRO BILLB 22 11 – 31 12 22
CONAD CONSEGNA A DOMICILIO BILLB 03 11 21 – 31 12 22
CNA PARTI COL PIEDE GIUSTO BILLB 17 10 – 25 12 22
ASER LEAD BOTTOM 01 09 – 31 12 22