La Bunge viene travolta dalla capolista. Rivincita tra sette giorni nei playoff

Volley Superlega / Troppo forte la formazione di Bernardi, in campo con il sestetto titolare, che con gli scatenati Atanasijevic (mvp con 18 punti) e Zaytsev mostra tutta la sua forza. Nei quarti di finale i ravennati sfideranno proprio gli umbri, a partire da domenica prossima, sempre al PalaEvangelisti

Perugia-Ravenna 3-0
(25-15, 25-14, 25-19)
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Zaytsev 17, Podrascanin 1, Atanasijevic 18, Berger 13, Anzani 5, De Cecco 1, Colaci (L); Ricci 1, Shaw, Della Lunga, Siirila. Ne: Cesarini (L), Russell, Andric. All.: Bernardi.
BUNGE RAVENNA: Poglajen 8, Vitelli 1, Orduna 2, Marechal 11, Diamantini 1, Buchegger 6, Goi (L); Pistolesi, Gutierrez 1, Georgiev 1. Ne: Raffaelli, Marchini. All.: Soli.
ARBITRI: Braico di Torino e Sobrero di Savona.
NOTE – Perugia: bs 13, bv 6, errori 5, muri 7; Ravenna: bs 13, bv 1, errori 6, muri 2. Durata set: 22’, 23’, 23’ (tot. 68’).

Muro Bunge A Perugia Rid

Un muro a Perugia dei giocatori della Bunge

La capolista Sir Safety Conad non fa sconti alla Bunge, che a Perugia perde in tre set nell’ultima giornata della regular season. Troppo forte la formazione di Bernardi, in campo con il sestetto titolare, che con gli scatenati Atanasijevic (mvp con 18 punti) e Zaytsev mostra tutta la sua forza. La battuta d’arresto non fa male ai ravennati, che comunque erano sicuri dell’ottava posizione che vale i playoff: nei quarti di finale la squadra di Soli sfiderà proprio gli umbri, a partire da domenica prossima, sempre al PalaEvangelisti. Il ritorno è invece in programma domenica 18 marzo al Pala De André, mentre l’eventuale “bella” è in calendario il 25 marzo a Perugia.

FAMILA MRT 03 – 09 12 20

Sestetti titolari I padroni di casa guidati da Bernardi scendono sul taraflex con De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Berger e Zaytsev bande, Podrascanin e Anzani centrali e Colaci libero. La Bunge di Soli risponde con il classico starting six: diagonale Orduna-Buchegger, Poglajen e Marechal schiacciatori, Vitelli e Diamantini al centro, Goi in seconda linea.

Il primo set registra la veloce partenza della Sir Safety, che scatta sul 4-2 con Berger, sul 10-5 con Atanasijevic e sul 16-10 con De Cecco. Zaytsev porta a otto le lunghezze di divario (20-12), il coach Soli fa entrare Pistolesi e Gutierrez per Orduna e Buchegger, ma Anzani porta in vantaggio gli umbri: 25-15. La seconda frazione è quasi in fotocopia, con Anzani che mette a terra la palla El 4-1, Atanasijevic quella del 7-2 e Berger segna l’ace del 9-3. L’opposto di casa è scatenato e realizza il 13-5, la Bunge fatica a reagire ma ancora Berger l’allontana (17-9) e nel finale sale in cattedra Zaytsev, con il punto del 23-11 e Atanasijevic fa il muro del 25-14. Nel terzo periodo i ravennati mostrano il loro reale valore, andando in vantaggio con Marechal (3-4) e Orduna, che con un ace manda sul +2 i suoi: 7-9. Perugia risponde con Anzani, che pareggia il conto a quota 12 e poi i padroni di casa si scatenano di nuovo, con un break di 7-0 dove il protagonista è Zaytsev, autore di due servizi vincenti: 22-15. Accumulato un tale vantaggio, la squadra chiude il match con Berger: 25-19.

Le dichiarazioni del dopo-gara
Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia): “Un’altra bella prova per Perugia. Era importante vincere stasera ed ora ritroveremo di nuovo con Ravenna nei playoff. Dobbiamo restare concentrati, ogni partita adesso è decisiva e quella di domenica è subito importantissima”.
Santiago Orduna (Bunge Ravenna): “Perugia ha dimostrato di essere la squadra più forte del campionato, Fisicamente, specialmente in battuta e a muro, sono superiori a noi. Ora ci dobbiamo preparare bene per i playoff per tenere quando loro aggrediscono in battuta, rischiare ed andare spregiudicati in attacco. Non sarà facile, ma ci prepareremo per fare domenica una gara migliore rispetto a quella di stasera”.

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 11 – 31 12 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 – 31 12 20
REGIONE ER LEGALITA LEAD 30 11 – 31 12 20
ASER LEAD BOTTOM 30 11 – 20 12 20