La prima festa dei riusi all’Almagià tra creatività e lotta allo spreco

In serata una sfilata della Sartoria Creativa Emotiva

È in corso il nuovo evento nato a Ravenna e dedicato agli artigiani creativi e makers del riuso di materiali ed oggetti, nata per dare visibilità a creazioni di qualità e realizzate nella logica dell’autoproduzione e del fatto a mano. Dopo la giornata di apertura, la manifestazione prosegue sabato 23 aprile all’Almagià a libero accesso. Sono 12 gli artigiani, o makers del riuso, che hanno aderito alla Festa. Si tratta di creativi che lavorano con materiali di scarto e di recupero per produrre oggetti unici e fantasiosi. Si tratta per esempio di Tiricucio creations (borse di tessuto e capi abbigliamento), Ourdream (oggetti per la casa di falegnameria), Madcat (gioielli e sartoria), Les fils rouges (sartoria creativa). Gli artigiani presenti provengono da tutta la Romagna: Ravenna, Forlì e Rimini. Alcuni producono e vendono in negozi, come Ourdream che ha appena inaugurato a Ravenna (Via Venezia 26) il suo punto ven-dita; altri accompagnano alla produzione domestica la vendita presso mercatini. Tutti sono acco-munati dalla prassi di utilizzare materiali di riuso: così i tappeti diventano borse, i tappini orecchini, i vecchi libri…
“Sono cresciuta in una famiglia in cui il riuso era la parola d’ordine ancor prima di essere inflazio-
nata e a volte abusata come negli ultimi tempi, per me non è una moda, ma uno stile di vita che va
oltre l’aspetto ambientale, ripensare e riprogettare oggetti comuni evitando lo spreco di risorse è
si il punto cardine di chi si approccia all’esperienza di reinterpretazione creativa dello “scarto”, ma
il valore più grande è per me il poter far continuare la storia degli oggetti… risparmiarli alla disca-
rica è dare valore alla loro esistenza e ai nostri ricordi” racconta Stefania Pelloni, nota creativa di
Ravenna coordinatrice del progetto di Sartoria Creativa Emotiva e ideatrice con Villaggio Globale
Cooperativa Sociale e ArteFatti di Forlì del Festival.
Il programma di sabato si svolge dalle 14, quando aprono le botteghe, fino alle 23 e prevede l’ECORadio del Festival curato da Stefano Pelloni di ARASUDITU con interviste e suggestioni sul tema del riuso con microfono aperto a tutti i partecipanti che abbiano voglia di dire la loro. Alle 16 interverrà Silva Bucci esperta di Space Clearing che ci fornirà consigli e prove pratiche per organizzare al meglio gli spazi.
Alle 16 aprono anche i laboratori creativi gratuiti per adulti e bambini: Prove tecniche di seriusografia Sitius Sidri ; Space Clearing con Silva Bucci ; Cartapesta con Mariapia Gambino
Sartoria Emotiva con PeSte e le sartine de La Cuciria ; Mostriciattoli di riuso con Sabina Morgagni . Alle 19 Apericena a cura di Ravegan. (13 euro. Prenotazioni obbligatorie al 349.6481710), alle
20 Sfilata con i vestiti della Sartoria Creativa Emotiva e alle 21.30 Proiezione del film-documentario “RePLAY in viaggio nell’upcycling” di Marco Fantacuzzi , un viaggio nel poliedrico mondo del riutilizzo creativo in Italia, e dei personaggi che i curatori incontrano. La Festa è organizzata da Villaggio Globale, Cooperativa Sociale di Ravenna attiva da circa 10 anni
nel settore del riuso creativo, in particolare con la Sartoria Creativa Emotiva, la RicicloOfficina, la
Seriusografia e Officine Creative, e da ArteFatti, atelier creativo di Forlì. E’ sostenuta dal Comune
di Ravenna e dalla Tavola Valdese.

 

NATURASI BILLB SEMI CHIA PAPAVERO 11 – 21 07 24
RAVENNA SPIAGGE 2024 BILLB 04 07 – 28 08 24
RECLAM SPECIALE CINEMA ARENE RD BILLB 02 07 – 10 09 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24