In cammino, con uno occhio allo zaino e un’escursione al monastero di San Vitale

Nuovi appuntamenti con “ItineRa”. Il 9 ottobre con incontro dedicato all’essenziale per viaggiare e, il 10, visita guidata all’abbazia sorta nel medioevo intorno alla basilica bizantina

Chiostro Abbazia San VitaleProseguono a Ravenna gli appuntamenti con “ItineRa”, la festa del cammino consapevole organizzata da Trail Romagna. Questa sera, martedì 9 ottobre, alle 18, allo Chalet dei Giardini Pubblici, Andrea Mattei presenta il suo libro L’arte di fare lo zaino (ediciclo editore), attraverso un confronto con la giornalista e indagatrice degli attuali lifestyle Sabina Ghinassi.

Zaino e camminatore sono una cosa unica e il pensiero di cosa metterci dentro, di cosa sia da considerare lo “strettamente necessario” è l’assillo di tutti i viaggiatori fino al momento della partenza. Dalla spilla da balia al taccuino, dal coltellino svizzero al sapone di Marsiglia, ogni cosa ha una sua origine e una sua storia da raccontare. Se si sbircia nello zaino del viandante saranno proprio gli oggetti, la loro scelta e la loro disposizione, a raccontare l’identità del loro proprietario, dando vita a una personalissima biografia. Sabina Ghinassi dialogando con Andrea Mattei cercherà di capire quanto il libro sia da considerare un manuale di istruzioni e quanto invece racconti della filosofia della viandanza, dell’arte di togliere: «togliere peso ai pensieri e liberarsi della zavorra che ci lega alla vita di tutti i giorni». L’incontro è a ingresso libero.

Mercoledì 10 ottobre, alle 18, invece si conclude il percorso di ItineRa alla scoperta di “Abbazie e luoghi di meditazione in città” con la visita guidata di quello che rimane del Monastero di San Vitale, condotta da Emanuela Fiori, direttrice del Museo Nazionale di Ravenna. Attorno alla più famosa basilica di Ravenna sorse nell’alto Medioevo un monastero, menzionato nel 999 in un diploma di Ottone III. Dai lavori intrapresi nel 1472 quando papa Sisto IV affidò il complesso alla congregazione di Santa Giustina di Padova, ai successivi interventi che si susseguirono fino alla seconda metà del Settecento, il monastero crebbe in importanza e dimensioni e contribuì in maniera determinare a proteggere la chiesa di San Vitale, considerata ora Patrimonio dell’Umanità.
L’ingresso alla visita è dal Museo Nazionale di Ravenna (via San Vitale 17); è necessario prenotare sul sito www.trailromagna.eu

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20