L’inno prodotto dal Mei di Faenza aprirà il “concertone” delle Sardine a Bologna

Il patron del Meeting, Giordano Sangiorgi: «Grande adesione dal mondo della musica. Speriamo ci siano altri eventi in futuro»

75247475 116316123150828 443306630004604928 O

Le Sardine durante la manifestazione di Bologna che ha dato il via al movimento

Ad aprire la manifestazione nazionale delle Sardine di domenica 19 gennaio sarà l’inno del movimento, “6000 (siamo una voce)”, cantato dal giovane cantautore Malavoglia e prodotto dal Mei-Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza.

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

L’appuntamento è dalle 15 a Bologna (in particolare Malavoglia è annunciato alle 15.45), in piazza VIII Agosto. Durante il “concertone” saliranno sul palco tanti artisti, dagli Afterhours a Marracash, dai Subsonica a Willie Peyote, dai Marlene Kuntz ai Modena City Ramblers.

82339761 147087900073650 7142202172803907584 ODurante la conferenza stampa di presentazione, a Bologna, è intervenuto anche Giordano Sangiorgi, patron del Mei. «Il circuito del Mei  di Faenza della musica indipendente ed emergente italiana ha aderito con una grandissima partecipazione alle proposte delle Sardine – sono state le sue parole – tanto che viste le adesioni si sarebbe potuto fare un cartellone di una intera settimana. Un’adesione che segnala come sia sentito il messaggio  positivo delle Sardine dal mondo della musica indie e in qualche modo rispecchi ciò che tanti sentivano e che ha finalmente  trovato una rappresentanza».

Il brano “6000 (siamo una voce)” è stato realizzato dal cantautore emergente Malavoglia con il musicista Francesco Tripi e con il direttore artistico Marco Mori su idea di Giordano Sangiorgi e prodotto dal Mei. L’artista, dopo la presentazione a Bologna, sarà disponibile a eseguirla dal vivo in tutte le prossime manifestazioni.

«Le Sardine hanno già vinto – conclude Giordano Sangiorgi – perché hanno risvegliato le coscienze e hanno invitato tutti a tornare a fare politica all’interno del quadro costituzionale e di una cornice di verità e di civiltà, ottenendo straordinari risultati che vanno ben al di là del singolo risultato che si avrà nei prossimi giorni ma che stanno piantando radici di un albero che darà frutti di grande rilievo per la nostra democrazia da qui ai prossimi anni per le nuove  generazioni. Le Sardine stanno infatti giocando, come “organo di vigilanza democratica”, un importante campionato e non una sola e singola partita che riporta il gioco della politica nella realtà fisica, un altro segnale culturale importantissimo in quest’epoca schiacciata dal digitale. Questo la musica l’ha sentito e percepito e per questo c’è stata una grande adesione che dovrà proseguire anche dopo con anche altri eventi musicali di rilievo culturale e sociale che sappiano indicare un percorso democratico  di sempre più ampia e maggiore partecipazione di tutta la società civile».

Il programma completo della giornata sulla pagina Facebook 6000 Sardine

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 – 30 11 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 11 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER LAVORO LEADERB MID1 12 – 29 11 20