La discoteca Indie per la “fase 2” pensa alla momentanea trasformazione in drive-in

Tutti in auto a guardare film e ascoltare concerti? L’incognita è legata ai costi

Drive In IndieIn tutto il mondo, tra progetti concreti e altri in divenire, sembra stia tornando di moda il “drive in” con molti locali pubblici che per gestire la ripartenza dopo l’isolamento forzato e garantire la distanza tra le persone stanno pensando di allestire un servizio da godere restando in auto.

In provincia di Ravenna a lanciare l’idea è in particolare la discoteca Indie Club di Cervia.

COOP SAN VITALE MRT MATER NATURAE 12 – 25 10 20

«Le discoteche saranno chiuse a lungo, ci hanno suggerito di reinventare temporaneamente la nostra attività», commenta lo staff  su Facebook, lanciando il “Drive-INdie”. In particolare i gestori della discoteca mettono a disposizione i grandi parcheggi e si dicono pronti a fornire un servizio di bar e ristorazione tra le auto e anche ad allestire un palco per esibizioni live. La grande incognita resta quella legata invece ai costi per lo schermo cinematografico e le proeizioni.

«Ora non ci rimane che approfondire un piano economico che sia sopportabile, almeno sopra lo zero, non ci interessa più di tanto fare vero business in questo momento, non è il nostro settore, sarebbe un ripiego temporaneo per dare un servizio e tenerci attivi».

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 10 – 11 11 20