124 – Copie venerate

Madonna Del TorrioneLungo i secoli, l’antica immagine della Madonna del Sudore custodita nel Duomo di Ravenna, è sempre stata oggetto di venerazione da parte dei ravennati.
In città il suo culto trovò un’eco significativa nella Chiesa della Madonna del Torrione quando, dopo la terribile inondazione del 1636 «a ricordo del flagello e pia deprecazione – così scrive Santino Muratori – fu eretta, là dove il fiume aveva rotto, e precisamente sull’argine destro vicino al torrione, una celletta nella quale fu posta un’immagine dipinta su legno della B. V. del Sudore, copia di quella che si venerava e si venera tuttora nella Metropolitana».
Accanto a questa edicola crebbe la devozione che portò al formarsi di una Confraternita e alla costruzione della chiesa della Madonna del Torrione, eretta nell’anno 1730.
L’immagine della Madonna fu posta nell’altare maggiore della Cappella che, successivamente, fu affrescata da Domenico Barbiani e arricchita dagli stucchi di Giuliano Garavini. Le immagini presentano il Padre in una gloria d’angeli mentre nei quattro clipei posti nei pennacchi della volta sono raffigurati titoli mariani.
La tavola lignea della Madonna del Sudore venerata nella Chiesa del Torrione si differenzia da un punto di vista strettamente iconografico rispetto all’originale per l’ampia corona di nubi che incornicia la Vergine e il Bambino, proiettando così le figure in uno spazio ultraterreno e insondabile dal quale, per grazia, si rende presente nel tempo della storia il Figlio con la Madre.

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 -25 10 20