Se il sindaco di Ravenna diventa un «borioso politico del Nord»

Tutti gli anni è davvero divertente assistere al dibattito che segue la pubblicazione della classifica sulla criminalità de “Il Sole 24 Ore”.
Perché c’è gente che grida allo scandalo e ai giornali venduti quando Ravenna è (era) verso il fondo oppure semplicemente se osano farle perdere posizioni, perché «sono venuti i ladri anche l’altro giorno».
Dall’altra parte c’è chi cerca invece di salvarsi in corner giustificando la performance di Ravenna con l’alto senso civico dei ravennati, che denunciano, «mica come al sud dove al limite si sparano tra loro senza dirlo ai carabinieri», sembra di sentire.

Quest’anno l’ha messa giù abbastanza chiara anche il sindaco Michele de Pascale. «Possiamo considerare una lettura credibile – sono state le parole del nostro sindaco a commento della classifica del quotidiano economico – se parlando di criminalità in Italia nei primi cinque posti ci sono Milano, Rimini, Bologna, Firenze e Torino e sono assenti Napoli, Catanzaro, Reggio Calabria. Palermo o altre città del sud Italia che vivono situazioni pesanti di malavita organizzata, di racket e di spaccio? In questo senso mi sorge spontanea un’altra riflessione: forse la discriminante non è relativa al fatto, su cui qualcuno minimizza, ovvero che nel nord Italia si denuncia e nel sud Italia no perché non si ha fiducia nella risoluzione del problema da parte delle istituzioni; probabilmente il tema reale è che c’è una parte del nostro paese dove le persone hanno paura a denunciare perché temono ritorsioni».

A Napoli non sembrano averla presa bene. Tra gli altri, cito il sito d’informazione napoletano “Vesuvio Live”. «Un’uscita – scrive la redazione – veramente infelice (e ci auguriamo solo questo) che getta ulteriormente fango su un Sud messo effettivamente in ginocchio dalla criminalità, ma per il quale non sembra giusto parlare di gente che non denuncia.
Ci sembra alquanto inverosimile, infatti, la mancata denuncia di rapine, stupri, furti di auto e moto, furti in appartamento e così via. Probabilmente qualche borioso politico del Nord farebbe meglio a risolvere i problemi del proprio territorio, invece di puntare il dito contro gli altri per nascondere le proprie mancanze».

Io non mi schiero con nessuno (che ho paura delle ritorsioni di cui sopra) ma invito caldamente il nostro sindaco a farle più spesso dichiarazioni tirando in ballo altre città, che finalmente salta il politically correct…

ECOCLIMA – HOME LEAD MID1 15 – 21 11 18
CECCOLINI BIO – HOME BILLB TOP COLAZIONE 18 – 30 11 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD MID2 08 – 31 10 18