Vietato vendere bevande alcoliche. Ancora?

Alla fine hanno vinto loro. Quelli che per combattere il degrado vietano l’alcol, semplicemente, creando zone della città dove puoi prenderti una multa se ti beccano a bere una birra seduto su una panchina (o anche in piedi, si fa per dire). Una volta c’era una parte della sinistra che si indignava per i sindaci sceriffi che emanavano ordinanze antialcol. Il povero Fabrizio Matteucci, va detto, si è beccato del leghista, è stato più volte attaccato (si fa per dire) o in qualche modo sbeffeggiato sui giornali (almeno dal sottoscritto, lo ammetto) per aver vietato ai suoi concittadini di bere una birra ai giardini Speyer (tra le altre cose).

Il nuovo sindaco, il più giovane e all’apparenza più di sinistra, Michele de Pascale, ha portato avanti da mesi un’ordinanza del tutto simile, ma in questo caso nell’indifferenza generale. Perché oggi sembra l’unica soluzione, sembra tutto normale. E oggi, non essendo più probabilmente possibile rinviare quell’ordinanza, ne emana altre due. Citiamo testalmente il comunicato inviato alla stampa: «La prima prevede il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche dalle 20 alle 7 da parte di quattro esercizi commerciali di vicinato (nei pressi dei giardini Speyer). La seconda prevede che l’esercizio Khan Alimentari, in via Tommaso Gulli 122, possa restare aperto solo tra le 8 e le 20».
“Misure forti”, si limitano a commentare i giornali, previste naturalmente dal decreto di un ministro del Pd (Minniti), e che fanno felici tutti, residenti, Piddini e rompicoglioni dell’opposizione. Ormai sembra solo puro buon senso limitare la libertà (personale o di attività commerciali) di fronte a casi di degrado. Sembra giusto e normale vietare di vendere un prodotto legale (l’alcol) o vietare a qualcuno di consumare quello stesso prodotto legale. Ancor più giusto e normale se a essere presi di mira sono negozi gestiti da extracomunitari o se in questo modo si evita di vedere stranieri ubriachi nei giardini sotto casa.

Paure legittime, quelle dei residenti, non voglio insultare nessuno. Però posso continuare a dire – che sia Matteucci o che sia De Pascale – che mi fa piuttosto schifo? Tanto sono rimasto l’unico, probabilmente, e non credo che sia un grosso problema per nessuno…

Blog a cura di: Moldenke
TORNERIA IN LEGNO CP BILLB TOP 30 01 – 29 02 2020
AGENZIA MARIS BILLB CP 25 02 – 31 03 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20