Il computer della polizia scientifica incastra un 38enne sospettato per uno scippo

Comparazione tra le immagini delle telecamere di sicurezza e una foto segnaletica

Gli accertamenti della polizia scientifica, che ha eseguito una comparazione tecnica fra la foto segnaletica di un sospettato e i fotogrammi della videosorveglianza, hanno permesso di identificare l’autore di uno scippo commesso nei mesi scorsi in via Laghi a Faenza ai danni di una donna. Si tratta di un 38enne italiano con numerosi precedenti per rapina, furto, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale, evasione, spaccio, porto d’armi.

La donna è stata aggredita all’uscita da una farmacia: avvicinata dall’uomo che prima ha gridato di consegnargli i soldi contenuti nella borsetta e poi l’ha presa strattonandola, facendola rovinare a terra. Durante la fuga il ladro è stato raggiunto da un passante che ha cercato di bloccarlo: nella breve colluttazione che ne è seguita il malvivente è riuscito a fuggire, ma è stato costretto ad abbandonare la refurtiva.

Il 38enne è stato segnalato all’autorità giudiziaria anche perché nel corso delle indagini gli investigatori hanno accertato che, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora in un paese della periferia faentina, in più occasioni si era allontanato raggiungendo varie località del nord Italia. L’uomo è stato denunciato per il reato di furto con strappo e, a seguito delle violazioni all’obbligo di dimora, è stato emesso un provvedimento di custodia in carcere.

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20