Rapina con minacce di morte: arrestato un 35enne. Il bottino un giubbotto da 70 euro

È accusato anche di resistenza a pubblico ufficiale perché scappato all’alt di un carabiniere in borghese richiamato dalle grida della commessa. Per la fuga usata un’auto rubata: accertamenti su altri vestiti trovati a bordo

IMG 0742

I rilievi della polizia scientifica sull’auto rubata usata per la fuga

Un uomo è in stato di arresto per la rapina messa a segno stamani, 29 aprile, in un negozio di abbigliamento di via della Lirica a Ravenna: si tratta di un 35enne marocchino fermato dalla squadra mobile della polizia in viale Randi mentre si allontanava a piedi dopo aver abbandonato l’auto danneggiata in un incidente nelle fasi iniziali della fuga in cui non si era fermato all’alt di un carabiniere in borghese. L’uomo – con precedenti ma in regola con il permesso di soggiorno e residente nel Ravennate – si trova in cella di sicurezza con le accuse di rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale. Il  bottino della rapina, un giubbotto del valore di 70 euro, è stato recuperato dopo che lo aveva lanciato per disfarsene. La Scientifica ha svolto i rilievi sulla Fiat 500 bianca usata dal rapinatore – rubata nei giorni scorsi in zona – e sono ancora in corso accertamenti su altri capi di abbigliamento trovati a bordo della vettura e ritenuti probabile bottino di altri colpi.

Il punto di viale Pertini dove il rapinatore ha abbandonato l’auto danneggiata

L’episodio odierno è avvenuto all’interno di Squash. Il magrebino è entrato e si è provato il giubbotto poi l’ha appoggiato su un ripiano del negozio ed è uscito: approfittando di un momento di distrazione della commessa è rientrato di nascosto afferrando il capo ma l’allarme antitaccheggio ha richiamato l’attenzione della commerciante che l’ha seguito nel parcheggio antistante chiedendo la restituzione. Salendo in auto l’uomo l’ha minacciata dicendole che si togliesse altrimenti l’avrebbe ammazzata investendola. Le richieste di aiuto della donna hanno attirato l’attenzione di un carabiniere di passaggio (il comando provinciale dell’Arma è proprio di fronte al negozio) che ha intimato l’alt ma non è bastato. La fuga in auto è durata poche decine di metri: in viale Pertini l’urto con un marciapiede ha mandato fuori uso l’auto. Il successivo tentativo a piede è finito tra le braccia della polizia.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21
SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21