La denuncia di una 50enne: «Aggredita da tre uomini in stazione». Indagini in corso

Derubata del portafoglio con 85 euro. Il sindaco: «Stiamo fornendo tutti i filmati delle telecamere ai carabinieri»

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La stazione ferroviaria di Cervia

Aggredita alle spalle da tre uomini di colore che l’hanno spinta a terra, nel bagno della stazione di Cervia nel tardo pomeriggio di domenica 17 settembre, e dopo una breve colluttazione hanno afferrato il suo zaino sfilando il portafoglio in cui aveva circa 85 euro e se ne sono andati. È la denuncia presentata ai carabinieri da una 50enne, uscita dalla vicenda molto spaventata ma senza conseguenze fisiche: i militari indagano alla ricerca di elementi che possano aggiungere dettagli al racconto.

La donna aveva trascorso il pomeriggio al mercatino europeo di Cervia, in veste di volontaria al gazebo del gruppo Facebook “Sei di Cervia se”. Poi si è incamminata per prendere un treno. Arrivata in stazione si sarebbe diretta verso la toilette accorgendosi con la coda dell’occhio di tre uomini che si stavano avvicinando ma non ha avuto tempo di ragionare su nulla che sarebbe scattata l’aggressione. Rimasta sola e spaventata ha telefonato al fidanzato, rimasto al gazebo, che l’ha raggiunta e con lei ha chiamato il 112 per poi accompagnarla al pronto soccorso.

I carabinieri di Cervia Milano Marittima hanno raccolto la denuncia e si sono messi al lavoro partendo dall’acquisizione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della stazione e della zona circostante con la speranza di trovare elementi utili alle indagini.

L’episodio ha suscitato clamore in città perché lo stesso fidanzato l’ha reso di pubblico dominio raccontandolo con un post su Facebook sullo stesso gruppo “Sei di Cervia se”. In fretta tra i commenti si è scatenata la rabbia contro gli stranieri e contro l’amministrazione comunale.

E il caso è diventato anche politico. «Questi non sono altro che chiari esempi di risposte alla perenne ostinazione dei sindaci romagnoli nell’affermare che le città sono sicure – interviene Desideria Raggi, responsabile provinciale del movimento nazionalista Forza Nuova, riferendosi anche al caso precedente di un disabile aggredito davanti a un supermercato -. Donne, anziani e disabili non possono uscire di casa senza aver timore di rimanere vittime della delinquenza. Senza sostituirci in alcun modo agli organi preposti, bensì quale ausilio, anche su Cervia inizieremo le passeggiate per la sicurezza invitando tutti i cittadini a segnalarci episodi di violenza, zone off limits e soprattutto a scendere per strada con noi per difendere la propria città». Il segretario della Lega Nord Romagna, Jacopo Morrone, e il segretario provinciale ravennate, Samantha Gardin, si rivolgono al primo cittadino Luca Coffari chiedendo «provvedimenti più incisivi per sanare il clima di insicurezza che purtroppo si respira anche a Cervia. I protagonisti di queste violenze sono sempre gli stessi». Il sindaco esprime «grande vicinanza alla donna spinta a terra e scippata del portafoglio». Coffari ha chiamato il comandante dei carabinieri della compagnia di Cervia-MilanoMarittima, il maggiore Giuseppe Mercatali: «Stiamo collaborando fornendo tutte le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di recente installazione. Speriamo che tali soggetti vengano presto assicurati alla giustizia. Un fatto per fortuna isolato, ma che certamente deve ulteriormente impegnare tutti nel rafforzare ancora di più il presidio del territorio».

ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
COFARI HOME LEAD MID 21 – 30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20