Beccati i “pescatori di offerte” in chiesa: rubavano con il nastro biadesivo

Il più giovane faceva da palo, gli altri due usavano nastro biadesivo per tirare fuori i soldi dalla cassetta

Kit ladri in chiesa

Il kit dei ladri in chiesa sequestrato

I carabinieri hanno arrestato tre persone, due uomini e una donna, perché beccati mentre rubavano con lo scotch biadesivo dalla cassetta delle offerte a Casola Valsenio, nella parrocchia di Santa Maria Assunta. Hanno patteggiato una pena di quattro mesi e 60 euro di multa a testa.

Tutto è iniziato giovedì mattina: i tre sono stati visti dai carabinieri in pattuglia mentre erano a bordo di un’auto. Volti nuovi da quelle parti, così i carabinieri anziché controllarli hanno deciso di seguirli. I tre si sono divisi: un uomo e una donna sono entrati in chiesa, che si trova in centro del paese, mentre un giovane – ventenne e residente a Ravenna, incensurato – si è messo fuori dall’edificio a proporre la vendita di braccialetti di stoffa. Un carabiniere in borghese è entrato in chiesa mentre due colleghi in divisa si sono avvicinati al giovane chiedendo il motivo della sua permanenza a Casola.

L’ “alibi” dei braccialetti di stoffa da vendere non quadrava, anche perché nel frattempo i due sono stati visti mentre armeggiavano attorno alla cassetta delle offerte dal carabiniere in borghese. Bloccati ed identificati, sono risultati essere due cittadini di origine serba: un 46enne che abita a Ferrara ed una 37enne di Ravenna. Entramb già noti per reatii specifici, quando sono stati perquisiti è saltato fuori un “kit” di arnesi da scasso tra cui un metro estendibile con all’estremità nastro biadesivo per poter pescare le monetine dalla fessura della colonnina e le baanconte. Materiale utile ai furti è stato trovato anche nell’auto. Il ventenna faceva da palo fuori dalla chiesa.

ORIGINAL PARQUET BILLB MID1 FISSO 13 – 19 04 21
RAVENNANTICA MOSTRE TAMO BILLB TOP 08 04 – 30 06 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 30 04 21