Chiamano aiuto per un incendio ma in casa hanno una serra di marijuana: arrestati

Scoperte oltre novanta piante, sequestrate e portate via dai carabinieri con le barelle per il soccorso alpino

MarijuanaSono corsi al ristorante più vicino, essendo la zona isolata anche per i cellulari, spaventati, per chiamare e chiedere aiuto ai vigili del fuoco per un incendio che era divampato mercoledì mattina nella loro casa in collina, in località Sommorio, tra Casola Valsenio e Palazzuolo sul Senio, ai confini della provincia di Ravenna. Una zona impervia, dove erano presenti anche circa 40 centimetri di neve.

Insieme ai vigili del fuoco sono arrivati però sul posto anche i carabinieri che, una volta messa in sicurezza l’area, hanno notato cavi elettrici provenire dal primo piano della villetta, stranamente oscurato e con strani tubi di scarico. In casa, inconfondibile era l’odore della marijuana. E così i carabinieri hanno scoperto al piano di sopra una vera e propria serra con una novantina di piante di marijuana con tanto di illuminazione artificiale, impianti di irrigazione, ventilazione e concimazione, oltre a circa 200 grammi di foglie a essiccare in vasi di vetro.

CONAD NATURAL SALUMI MRT2 28 09 – 31 01 21

La notizia è riportata dai quotidiani in edicola oggi, venerdì 17 novembre. I due che erano in casa in quel momento, un 50enne bolognese titolare del contratto d’affitto e un amico di una trentina d’anni (a quanto pare, come scrive il Corriere Romagna, il figlio dell’ex compagna), sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di droga. Di fronte al giudice i due sono stati rimessi in libertà, il 50enne in attesa del processo è stato sottoposto a obbligo di firma, il trentenne invece è ora solo indagato.

I carabinieri per portare via le piante sequestrate, vista la zona impervia, sono stati costretti a utilizzare barelle per il soccorso alpino.

CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 01 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 – 31 01 21
COFARI HOME LEAD 14 12 20 – 31 01 21