I pm di Ravenna vogliono interrogare Igor in Spagna. Si cerca l’arma del metronotte

Norbert Feher sospettato per l’uccisione di Salvatore Chianese nel 2015. Ravenna potrebbe essere la sede del processo in Italia

Igor

La prima foto di Igor dopo l’arresto, pubblicata dal sito Wikilao

La procura di Ravenna ha presentato una rogatoria internazionale per chiedere alla magistratura spagnola di poter interrogare il 36enne serbo Norbert Feher, meglio noto alle cronache come “Igor il russo”, nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio del 42enne metronotte Salvatore Chianese avvenuto il 30 dicembre 2015 all’ingresso della cava Manzona a Fosso Ghiaia.La notizia è riportata sull’edizione odierna di Corriere Romagna e Resto del Carlino.

Feher è stato arrestato in Spagna a metà dicembre ponendo fine alle ricerche cominciate in Italia dallo scorso aprile quando venne sospettato di due omicidi tra Bologna e Ferrara. Nei mesi di caccia all’uomo tra le campagne dell’Emilia-Romagna è stato aperto un fascicolo a suo carico anche a Ravenna, ipotizzando che possa essere il killer del vigilante per via delle modalità di azione negli altri due omicidi.

L’indagine ravennate è coordinata dal procuratore capo Alessandro Mancini e dal sostituto Daniele Barberini: i due hanno chiesto di poter partecipare di persona all’interrogatorio in Spagna. Tra le richieste nella rogatoria anche i verbali delle armi sequestrate quando Igor è stato fermato: dopo l’omicidio di Fosso Ghiaia, fu rubata la pistola di Chianese. Se la Beretta fosse tra quelle trovate nella disponibilità di Feher sarebbe l’indizio decisivo per agganciarlo all’episodio. In quel caso Ravenna potrebbe diventare la sede di un eventuale processo in Italia perché sarebbe il primo in ordine di tempo dei tre omicidi che gli vengono attribuiti.

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20