Polizia, allarme Sap: «Solo otto agenti a Cervia per il commissariato estivo»

Il sindacato ricorda che nel 2004 erano 24 e nel 20015 erano 13: «Per il 2018 numero inadeguato per le esigenze della località». Il sindaco: «Spero non sia vero». Confcommercio e Confesercenti si associano alla preoccupazione

Per l’apertura del commissariato stagionale di polizia a Pinarella di Cervia dal 20 luglio al 20 agosto il dipartimento di pubblica sicurezza degli Interni ha previsto l’utilizzo di otto agenti ricorrendo all’impiego del personale della provincia e il sindacato Sap lancia l’allarme: «Il contingente pare assolutamente inadeguato per soddisfare pienamente le esigenze di quell’ufficio e garantire un efficace controllo del territorio in un periodo in cui ai 23mila residenti cervesi, in certi giorni delle estati passate, si è aggiunta la presenza di oltre 400mila turisti». Gli otto agenti destinati per quest’anno rappresentano una drastica riduzione rispetto al passato: 24 nel 2004, 13 nel 2015 e 16 nel 2017, per dare un ordine di grandezza.

La segreteria provinciale del Sap sottolinea inoltre che lo spostamento di agenti da altri compiti sul territorio «aggraverà le condizioni di lavoro all’interno degli uffici della provincia di Ravenna ove la perdurante carenza di uomini, che riguarda tutti i settori, sta già creando notevoli difficoltà. Auspicando che il posto stagionale di Pinarella sia destinatario di un adeguato incremento di personale per consentire lo svolgimento di un’efficace ed efficiente attività di polizia e la massima fruibilità dei diritti previsti, invitiamo l’amministrazione ad intervenire nelle sedi più opportune affinché tale risultato possa essere conseguito il più presto possibile».

«Solo otto agenti? Spero che questa notizia non sia vera – commenta il sindaco cervese Luca Coffari –. La seconda località turistica della Regione non può non avere un adeguato numero di agenti della polizia di Stato, visto anche lo sforzo economico della nostra città per l’assunzione degli agenti della polizia municipale ed il progetto spiagge sicure, più volte lodato a livello nazionale. Il Ministero deve intervenire al più presto, siamo già in ritardo».

Confesercenti si accoda al clima di preoccupazione: «È estremamente importante avere forze dell’ordine nel controllo del territorio, anche perché, già nei primi fine settimana dell’estate, nella località di Milano Marittima, vi sono state alcune rappresentazioni poco edificanti, con alcuni “giovinastri” un po’ brilli a spasso per il territorio. Nei prossimi giorni abbiamo già in agenda una serie di incontri per rappresentare l’oggettiva e concreta necessità del territorio di avere più risorse».

Pieno appoggio di Confcommercio all’allarme lanciato dal Sap: «Non vorremmo che il grande impegno del prefetto in materia di sicurezza e di tutte le forze dell’ordine venga minato da logiche di risparmio decise dall’alto senza considerare invece che oggi una delle priorità assolute, richiesta a gran voce da cittadini e imprenditori, è efficacia della protezione».

CONSAR HOME BILLB 08 – 30 09 20
ACCADEMIA DEL MUSICAL BILLB 17 09 – 04 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -30 09 20
REGIONE ER SCUOLA SICURA LEADERB BOTTOM 14 – 30 09 20