Truffa dello specchietto: madre e figlio minorenne denunciati grazie alle telecamere

Hanno avvicinato un’automobilista fingendo che avesse danneggiato l’auto dei due e si sono fatti dare 50 euro per evitare lo scarico all’assicurazione

Una donna e il figlio minorenne originari di Noto (Siracusa) sono stati denunciati a piede libero dalla polizia di Ravenna per truffa in concorso: i due hanno aggirato una signora con la cosiddetta truffa dello specchietto sfilandole 50 euro. Per gli agenti della questura sono state preziose le riprese delle telecamere di videosorveglianza in strada nella zona in cui alcuni giorni fa si è concretizzato il raggiro ai danni di un’automobilista ravennate. La lettura della targa ha permesso di risalire all’identità dei presunti truffatori.

La vittima si è presentata in questura per fare denuncia dopo aver realizzato che era stata truffata. Quella stessa mattina, mentre stava transitando nel centro cittadino, aveva sentito un colpo sulla carrozzeria della propria autovettura. Non aveva dato importanza all’episodio ma poco dopo, fermatasi in un parcheggio, era stata avvicinata da una donna, a bordo di una vettura su cui vi era anche un ragazzo, che le aveva detto che le aveva rotto lo specchietto retrovisore esterno della sua vettura, mostrandole effettivamente lo specchietto lato guida infranto. La donna aveva subito chiesto di dare lo scarico alle rispettive assicurazioni, ma la donna l’aveva convinta a pagare il danno immediatamente, in contanti, in quanto la cifra era esigua ed in tal modo non le sarebbe aumentato il premio assicurativo. Si era, quindi, recata presso un bancomat dove aveva prelevato la cifra richiesta consegnandola al ragazzo che l’aveva accompagnata».

FAMILA – HOME MRT2 22 – 28 08 19
RAVEGAN HOME BILLB 12-31 08 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19