Dalla Slovenia nascosti in un vagone di argilla, due uomini salvati allo scalo merci

Secondo le prime informazioni sono un iracheno e un marocchino. Ispezionato l’intero convoglio per scongiurare la presenza di altre persone dopo la tragedia del camion in Gran Bretagna

Hanno viaggiato nascosti su un treno merci, chiusi in un vagone carico di argilla, entrato in Italia dalla Slovenia e sono stati estratti allo scalo di Ravenna quando alcuni operai hanno sentito le loro grida dall’interno della carrozza. Sono stanchi e debilitati ma in buone condizioni i due stranieri recuperati nel primo pomeriggio di oggi, 24 ottobre, dai vigili del fuoco: secondo le informazioni disponibili al momento risultano un 19enne iracheno e un 40enne marocchino. I due erano sprovvisti di documenti e dopo alcuni accertamenti medici sono stati portati in questura per essere identificati.

Appena capito che c’erano persone dentro a un vagone chiuso è scattato subito l’allarme, alimentato anche dal recente episodio avvenuto in Gran Bretagna dove all’interno di un camion sono stati trovati 39 cinesi deceduti durante il viaggio illegale. Per questo una volta estratti i due, le forze dell’ordine hanno ispezionato a lungo l’intero convoglio per scongiurare la presenza di altre persone.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 02 – 31 03 21
SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 31 03 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 31 03 21