La scuola mette al bando i telefonini: tenuti in custodia dall’entrata all’uscita

Non si potranno utilizzare nemmeno negli intervalli. Dopo un mese di sperimentazione, l’istituto tecnico Oriani ha modificato il regolamento interno. Il dirigente: «Per il benessere e la salute degli studenti»

Una scuola superiore di Faenza, l’istituto tecnico statale Oriani, ha deciso di mettere al bando in maniera totale i telefonini: per tutto il tempo trascorso dentro all’edificio, gli studenti non potranno maneggiare i tanti amati smartphone. Cellulari vietati durante l’attività didattica, gli intervalli, i laboratori e anche la palestra. Ogni mattina all’entrata gli apparecchi vengono depositati in apposite custodie, sorvegliate da docenti e alunni fino al termine della giornata, per essere ripresi solo all’uscita.

Lo si apprende dal sito dell’agenzia di stampa Ansa. L’Oriani ha anche aggiornato il regolamento di istituto dopo un mese di test in classe. Il dirigente scolastico, Fabio Gramellini, definisce le nuove norme come «una scelta fondamentale per il benessere e la salute degli studenti, che rientra a pieno titolo nel regolamento della scuola nel contesto dell’autonomia didattica».

COOP SAN VITALE MRT MATER NATURAE 12 – 25 10 20
STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 10 – 11 11 20