Omicidio Fabbri, sequestrati i beni degli imputati per il risarcimento alla figlia

Udienza 2 / La 21enne si è costituita parte civile e ha chiesto due milioni di euro. Sulla perizia psichiatrica sul killer reo confesso invece la corte deciderà alla fine della fase istruttoria

IMG 4723La corte d’assise di Ravenna ha disposto il sequestro conservativo di tutti i beni di Claudio Nanni e Pierluigi Barbieri, gli imputati al processo in corso per l’omicidio di Ilenia Fabbri, l’ex moglie di Nanni trovata morta con la gola tagliata nella sua abitazione il 6 febbraio 2021. La decisione è stata comunicato dal presidente Michele Leoni al termine della seconda udienza celebrata stamani, 21 ottobre. Il sequestro è stato disposto accogliendo la richiesta presentata alla prima udienza da Arianna Nanni, figlia della coppia che si è costituita parte civile (avv. Veronica Valeriani) con una richiesta di risarcimento danni quantificata in due milioni di euro.

Come noto, Barbieri ha confessato di essere stato l’esecutore su incarico di Nanni che gli avrebbe promesso in cambio 20mila euro e un’auto usata. Nanni nega di aver commissionato un omicidio ma solo di spaventare la donna. Il movente, secondo l’accusa, è economico: fra i due ex coniugi era in corso la separazione e una causa di lavoro con Fabbri che chiedeva mezzo milione di euro per i periodi in cui era stata occupata nella gelateria e nell’officia dell’uomo.

IMG 4721La corte ha quindi delegato la squadra di polizia giudiziaria della guardia di finanza perché proceda con l’individuazione di tutti i beni nella disponibilità degli imputati con la relativa valutazione fino all’ammontare dei due milioni di euro richiesti.

Nel corso della prima udienza le difese (avv. Francesco Furnari per Nanni e Marco Gramiacci per Barbieri) aveva chiesto una perizia psichiatrica su Barbieri. Su questo punto la corte prende tempo: verrà presa una decisione solo alla fine della fase istruttoria, in modo da poter tenere conto di cosa emergerà nel corso del dibattimento.

La terza udienza si celebrerà il 29 ottobre dalle 9.30: al banco dei testimoni si presenteranno Arianna Nanni, figlia della coppia, la sua omonima amica che era presente in casa durante le fasi dell’omicidio, il nuovo compagno della vittima.

CGIL BILLB TESSERAMENTO 01 – 10 03 24
CONSAR BILLB 01 – 10 03 24
CONAD INSTAGRAM BILLB 01 01 – 31 12 24