E nel giardino della biblioteca Oriani spuntano le porte dell’Inferno e del Paradiso

Inaugurata l’esposizione sul volto di Dante, tra street art e installazioni di arte contemporanea

I portali d’ingresso a Inferno, Purgatorio e Paradiso sono comparsi (in versione 2 metri per 2 metri) ieri (sabato 9 settembre) nel giardino della biblioteca Oriani di Ravenna, nel cuore della zona dantesca. Si tratta delle installazioni realizzate con la tecnica paper cut dell’artista Matteo Capobianco, in arte Ufocinque, uno dei nomi più promettenti del panorama artistico italiano, che rientrano nell’ambito dell’inaugurazione della mostra collettiva “Uno, nessuno e centomila volti” del progetto Dante Plus, ideato da Marco Miccoli di Bonobolabo. Circa 500 le persone che hanno partecipato alla vernice di sabato pomeriggio.

In mostra un gruppo di artisti, diversissimi gli uni dagli altri che, dall’illustrazione al fumetto e alla street art, hanno cercato di dar vita a una nuova identità del poeta.

In occasione dell’inaugurazione è stato realizzato inoltre un pannello dipinto a mano raffigurante il volto di Dante dall’artista Salvo Ligama, installato proprio di fronte alla tomba del Sommo Poeta.

Il programma e gli artisti in mostra alla biblioteca Oriani fino al 1 novembre

Orari d’ingresso: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; sabato e domenica dalle 15 alle 19

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20