“L’uomo di Mosca”: evento al Bronson Café sulla spy story di Alberto Cassani

Presentazione fra retroscena narrativi, letture e musiche del romanzo d’esordio dell’ex assessore alla cultura di Ravenna, lunedì 22 ottobre, alle 21, a Madonna dell’Albero

Cassani

Alberto Cassani

Serata letteraria, con commenti, retroscena narrativi, letture e musiche, al Bronson Café di Madonna dell’Albero – lunedì 22 ottobre alle 21 – intorno a L’Uomo di Mosca, esordio letterario (Baldini+Castoldi editore) del ravennate Alberto Cassani.
La presentazione del romanzo, oltre all’autore, in compagnia del giornalista Fausto Piazza, prevede le letture di alcuni brani del libro da parte del rapper Lanfranco “Moder” Vicari, accompagnato da un set minimal drone del musicista Bruno Dorella.

La spy story raccontata da Cassani si svolge fra Ravenna e Mosca intrecciando uno sguardo disincantato sulla città bizantina a un incalzante sovrapporsi di intrighi, ambiguità e misteri che si addensano nella odierna capitale russa, a partire da un segreto accordo politico e finanziario, nato all’epoca della “guerra fredda”, che riemerge dal passato.

CONAD BIRRA O HARAS HOME MRT2 18 – 24 07 19

Uomo Di Mosca CoverLa storia de L’uomo di Mosca si snoda sull’identità nascosta di un uomo: chi è Nikolaj Gogor? Che fine hanno fatto i soldi che dovevano arrivare da Mosca in Italia? Qualcuno se ne è impossessato? Perché cercarli dopo tanto tempo? Protagonista di una sempre più tormentata ricerca della verità è Andrea Cecconi, avvocato di mezza età, figlio e nipote di storici militanti comunisti, convertito senza entusiasmi ai riti della borghesia di provincia. A sollecitare la sua curiosità è un racconto che gli fa il nonno prima di morire. Si parla di finanziamenti al vecchio Pci e del ruolo di un misterioso “uomo di Mosca”. Sembra una storia morta e sepolta, ma sembra che i conti non siano ancora tornati e che c’è una pista che porta dritto alla Russia di oggi.
 Spinto dall’urgenza di trovare risposte sulla vicenda, ma anche su se stesso, Andrea insegue la verità fra prove da superare, scoperte inquietanti e incontri inaspettati e diversi piani temporali: dagli anni Settanta ai giorni nostri, passando per i mesi successivi alla caduta del Muro di Berlino. Per sciogliere il bandolo della matassa dovrà districarsi tra faccendieri e presunte spie, servizi segreti e massoneria, personaggi reali e false identità. È una ricerca resa angosciosa dalla crisi sempre più acuta della politica e dal baratro che allontana ogni giorno di più il passato dal presente, annullando memorie e testimoni, che solo a Mosca può trovare delle risposte…

L’autore del libro, Alberto Cassani, classe 1965, è nato e vive a Ravenna, dove si è sempre occupato di politica e di cultura. È stato assessore dal 1997 al 2011. Prima aveva diretto il circolo Gramsci della sua città e poi ha coordinato la candidatura di Ravenna a Capitale europea della cultura 2019 e le attività di Ravenna capitale italiana della cultura 2015.

RAVEGAN HOME BILLB MID1 15-31 07 19
COLDIRETTI – MERCATO CONTADINO ORARI LEAD MID2 16 – 31 07 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19