Mosaico ravennate da salvare a Praga fra paradossi storici e musivi

Venerdì 22 febbraio alle 17, alla Casa Matha, conversazione sul caso con Silvia Collizzi, Nino Carnoli e Andrea Ballardini

L'umanita Alla Conquista Dello Spazio

Sauro Ballardini, “L’Umanità alla conquista dello spazio” (mosaico, 1979, Praga)

Forse non tutti sanno che in un importante edificio di Praga è custodito – peraltro coperto trent’anni fa da un pannello provvisorio – un mosaico di stile moderno realizzato nel 1979 da un’artista faentino: Sauro Ballardini.  È recente la notizia che questa struttura, a suo tempo il  Palazzo delle Telecomunicazioni della capitale della repubblica Ceca, nei prossimi mesi subirà un radicale cambio di destinazione, con il rischio che venga abbattuto.

Il grande mosaico parietale di Ballardini (1925 – 2010), che si era formato nella tecnica e nell’estetica musiva all’Accademia di Belle Arti di Ravenna fra il 1942–’43 è intitolato L’Umanità alla conquista dello spazio  misura 9 x 4 metri e, benché nascosto,  si trova attualmente nell’atrio del palazzo praghese, in attesa di una riscoperta e, viste le circostanze, di un “salvataggio”.

CONAD VINI SABBIONI ORIOLO MRT2 07 – 24 01 20
Sauro Ballardini Mosaicista

Ritratto del mosaicista Sauro Ballardini al lavoro a Praga nel 1974

Venerdì 22 febbraio, alle ore 17, alla Casa Matha, sarà l’occasione per raccontare la storia singolare dell’opera e del suo autore e discutere dell’obbiettivo di costituire un gruppo operativo e scientifico con lo scopo di riportare alla luce quella che, a tutti gli effetti, sembra essere una delle più significative opere musive eseguita da un artista Italiano a Praga.

Ne parleranno Silvia Collizzi insegnante dell’Istituto “Nervi-Severini” e Nino Carnoli autore, assieme a Guido Pasi, del libro Il Nero e il Rosso, due tessere nel mosaico della storia, in cui viene trattata la biografia di Ballardini. Inoltre, per l’occasione porterà una sua personale testimonianza anche Andrea Ballardini, figlio del mosaicista.

La conversazione sarà coordinata e presieduta da Marcello Landi che ha voluto inserirlo nel programma dei Corsi di Istruzione Superiore della Casa Matha, autorizzati dal Ministero della pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca. L’incontro è stato promosso nell’auspico che quanto prima si venga a creare un gruppo di lavoro che possa collaborare con la mosaicista Magdalena Kracík Štorkánová e il professore Pavel Karous, per delineare un percorso di recupero e di restauro dell’inedito mosaico.

 

COOPERDIEM PROGETTO DARE BILLB MID1 14 – 21 01 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 19 – 31 12 20