Torna Spiagge Soul, oltre 40 concerti sui lidi tra New Orleans e l’Africa

Dal 18 luglio al 4 agosto in cartellone, tra gli altri, Soul Brass Band, New York Ska Jazz Ensemble e Sax Gordon

36148419 9ee6 4905 9151 E6427bb04836

La Soul Brass Band

Lo sguardo rivolto verso New Orleans, il cuore nel continente africano, i piedi nella sabbia della Riviera adriatica. Torna per l’undicesimo anno consecutivo Spiagge Soul, il festival diffuso organizzato dall’associazione “Blues Eye” in compartecipazione col Comune di Ravenna e il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

Dal 18 luglio fino al 4 agosto artisti internazionali tornano a esibirsi direttamente sul mare, ma anche nelle strade e nelle piazze dei lidi ravennati (e quest’anno fino a Comacchio), con stelle come Soul Brass Band, Noreda Graves, New York Ska Jazz Ensemble, Mokoomba, Corey Harris, Baba Sissoko e Tom Attah.

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

Oltre 40 concerti per un festival totalmente gratuito che per questa undicesima edizione celebra il binomio tra mare e musica soul tra Marina di Ravenna, Punta Marina, Lido Adriano, Porto Corsini e Casal Borsetti, con un’appendice inedita, novità di quest’anno, anche sui Lidi di Comacchio per una sezione “Delta Soul”.

IL PROGRAMMA GIORNO PER GIORNO DI SPIAGGE SOUL

Due le ispirazioni per il viaggio alle origini della “musica dell’anima” proposte da Spiagge Soul. La prima settimana si conferma il legame diretto con New Orleans, culla della black music mondiale, col grande ritorno della Soul Brass Band, una delle formazioni principali della città della Louisiana, e l’esibizione tra i tanti della cantante Noreda Graves, soprano solista dell’Harlem Gospel Choir, della formazione New York Ska Jazz Ensemble e di Leon Beal assieme a Sax Gordon, cui si aggiunge la mostra sviluppata dal festival in collaborazione col “New Orleans Jazz Museum”.

La seconda settimana il focus si concentra invece sulle radici africane della musica nera, con la presenza di musicisti di fama internazionale come i Mokoomba, col loro unico concerto in Italia, Corey Harris, musicista blues e reggae scelto da Martin Scorsese per uno dei suoi film, e Tom Attah, caratterizzato dalla sua sperimentazione sulla musica blues. Ma anche “A song for Africa”, una tre giorni dedicata al continente nero, dall’1 al 3 agosto, che prevede concerti e incontri culturali. Confermati anche i seminari di musica tenuti dagli artisti coinvolti in cartellone.

«Anno dopo anno il festival cresce e si espande – commenta Francesco Plazzi, direttore artistico di Spiagge Soul –. Oltre alla presenza di tanti artisti internazionali si approfondisce ulteriormente il legame con la scena musicale di New Orleans, che ci ha ispirato fin dall’inizio, e l’attenzione alle radici culturali africane della black music, perché crediamo che la diversità di culture sia un valore, un’opportunità di incontro e di scambio. Con gli eventi collaterali il programma poi si amplia ancora, arrivando ad abbracciare un mese intero dell’estate ravennate».

Quest’anno si rafforza inoltre la collaborazione con la città di New Orleans e col New Orleans Jazz Museum. Lunedì 22 luglio a partire dalle 22 al Finisterre Beach di Marina di Ravenna si terrà un contest, “Call for New Orleans – Remembering Dr. John”, per selezionare musicisti che potranno poi esibirsi in ottobre nella città della Louisiana assieme a Spiagge Soul.

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 11 – 31 12 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 – 31 12 20
ASER LEAD BOTTOM 30 11 – 20 12 20
REGIONE ER LEGALITA LEAD 30 11 – 31 12 20