Da Elio a Muti, da Capossela a Rancore, teatro e danza: ecco il Ravenna Festival

Presentata la nuova edizione dedicata a Dante. Con una settantina di eventi dal 2 giugno al 31 luglio

RiccardoMuti Ph Terry LinkePresentata la XXXII edizione del Ravenna Festival, con un programma dedicato in gran parte a Dante, in occasione del 700esimo anniversario della morte.

In calendario una settantina di eventi, dal 2 giugno al 31 luglio. A Ravenna tra Rocca Brancaleone, basiliche, chiostri Francescani ma anche all’Almagià. Confermata come lo scorso anno un’importante serie di spettacoli al Pavaglione di Lugo e a Cervia per la rassegna dei “Trebbi in Musica”. Il festival torna quest’anno anche a Russi nella cornice del parco di Palazzo San Giacomo (con una serata dedicata al prog e una al rap, con un artista di spicco come Rancore).

ELIO In TeatroDopo l’anteprima di domani sera con i Wiener Philharmoniker il maestro Riccardo Muti sarà sul podio del festival sia con il tradizionale “Concerto dell’Amicizia”, dedicato a Erevan – in programma al Pavaglione di Lugo e nella capitale dell’Armenia – sia con un concerto alla Rocca Brancaleone, sempre con l’orchestra Cherubini, dedicato a composizioni di Beethoven e Schubert.

Non manca la danza con un riallestimento di Micha van Hoecke dell’opera l’Heure Exquisie del coreografo Maurice Bejart con pratogonisti Alessandra Ferri e Carsten Jung. La ricostruzione scenica della “Rivolta degli oggetti” di Gaia Scienza, il Don Juan di Aterballetto, il “Paradiso” di gruppo nanou.

Tante le suggestioni dantesche fra parole e musiche con artisti come Chiara Guidi della Societas Raffaello Sanzio, Giovanni Sollima, la poetessa Premio Nobel Olga Tokarczuk, Arto Lindsay che rilegge il Dante di Carmelo Bene, Elena Bucci e Chiara Muti.

Vinicio CaposselaFra gli innumerevoli appuntamenti musicali, quelli legati ad anniversari di celebri artisti, gli omaggi a Stravinskij e ad Astor Piazzolla, ma anche il ritorno di Vinicio Capossela.

Spazio al teatro contemporaneo con “Verso il Paradiso” del Teatro delle Albe che anticipa la conclusione del progetto sulla Commedia rinviata al 2022, la nuova produzione Fanny & Alexander dedicata a Lewis Carroll, quella di ErosAntEros sul tema dei “Confini”, il lavoro della Compagnia Menoventi su Majakovskij.

Fra i protagonisti dei trebbi cervesi che incrociano racconti e musiche, Assante e Castaldo per Lucio Dalla, Aldo Cazzullo e Piero Pelù, Marco Belpoliti e Giovanni Lindo Ferretti, Federico Buffa per Gigi Riva e Fabrizio De André, Neri Marcoré per le “Divine donne di Dante”, Ambrogio Sparagna e Peppe Servillo, Elio che canta Jannacci.

Due appuntamenti sono incentrati anche sul cinema con il capolavoro del muto “The General” di Buster Keaton musicato dal vivo dall’Orchestra Corelli e “Inferno” del 1911, sonorizzato da Edison Studio.

Infine non manca un cammino sulle orme del Sommo Poeta con momenti musicali, poetici e conviviali, oltre 60 chilometri in quattro tappe, da Firenze a Ravenna.

A QUESTO LINK IL PROGRAMMA COMPLETO GIORNO PER GIORNO DEL RAVENNA FESTIVAL 2021

ORIGINAL PARQUET BILLB MID FISSO 14 – 20 06 21
CONSAR BILLB 14 – 20 06 21
RAVENNANTICA CHIARO DI LUNA 15 06 – 17 08 21
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 30 06 21