Ora è ufficiale: il progetto per i fondali ha l’approvazione definitiva

È arrivato il sì dal comitato interministeriale. Opera da 235 milioni di euro. Nel 2019 via ai lavori

24296271 1643340865688572 992522666620685918 NIl progetto per l’approfondimento dei fondali del canale Candiano e il rifacimento di diversi tratti di banchina, anche noto come “Hub portuale Ravenna”, ha ricevuto l’approvazione definitiva dal comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) nella seduta di oggi, 28 febbraio. Si conclude così l’iter autorizzativo entrato nella fase conclusiva con la consegna dei faldoni al ministero delle Infrastrutture e Trasporti il 18 settembre scorso. Entro l’estate dovrebbe essere pubblicato il bando di gara, entro l’anno l’aggiudicazione definitiva e nel 2019 l’inizio dei lavori.

3B LOGISTIC – lead dentro articolo Porto – 28 02 18

Il progetto, come noto, prevede l’approfondimento dei fondali in avamporto e lungo tutto il canale fino a 12,50 metri, la realizzazione di una nuova banchina per terminal container della lunghezza di oltre un chilometro, l’adeguamento strutturale alla normativa antisismica e ai nuovi fondali di oltre 6,5 km di banchine esistenti e la realizzazione di aree destinate alla logistica in ambito portuale per circa 200 ettari. Aree che saranno raccordate alla rete ferroviaria per traffico merci.

CONAD VINI SABBIONI VOLI MRT2 21 – 27 11 19

L’investimento previsto è di 235 milioni di euro, così coperti: un contributo dall’Unione Europea di 37 milioni, 60 milioni stanziati dal Cipe, 120 da un mutuo della Banca Europea degli Investimenti e il resto da risorse proprie dell’Autorità di sistema portuale. Secondo le stime degli uffici di via Antico Squero «il progetto contribuirà ad attivare altri investimenti, anche di soggetti privati, per ulteriori 300 milioni di euro», che comprenderanno interventi successivi a quelli già descritti per i quali si stima una tempistica di circa sei anni.

L’Autorità portuale esprime soddisfazione per il giudizio del Cipe e ringrazia per il lavoro svolto la Regione Emilia-Romagna,  il Comune di Ravenna, il Provveditorato alle Opere Pubbliche e tutti coloro che hanno consentito di raggiungere questo traguardo.

Il sindaco Michele de Pascale ringrazia il presidente di Ap, Daniele Rossi, e tutta la struttura, il ministro Delrio, il presidente Bonaccini, l’assessore Donini e tutti i funzionari statali, regionali, provinciali e comunali coinvolti in questa corsa contro il tempo: «Grazie soprattutto agli uomini e alle donne del Porto di Ravenna che, nonostante le tante difficoltà degli anni passati, ci hanno fatto sentire la loro fiducia, il loro supporto e anche il loro affetto, per una sfida che è dell’intera città. Ora si inizia a scavare».

Confindustria Romagna esprime grande sollievo e soddisfazione: «Era il 23 marzo 2012 quando l’associazione si rallegrava per l’assegnazione di 60 milioni di euro per l’hub portuale di Ravenna: in sei anni di percorsi anche tortuosi, l’associazione ha monitorato e, quando necessario, fatto sentire la propria voce per garantire la realizzazione di un intervento vitale per lo scalo che è la prima industria del territorio. L’avvio dei lavori consentirà di recuperare la competitività persa nell’attesa: ora il porto potrà ulteriormente dispiegare il proprio potenziale, a dimostrazione che un progetto fattibile, ragionato e condiviso porta frutti di cui tutti beneficeranno».

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
BRONSON TRANSMISSIONS BILLB MID2 16 – 23 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19