Porto, progetto fondali: la riunione decisiva del Cipe rinviata al 22 febbraio

Superato il pre-Cipe, il comitato interministeriale doveva riunirsi il 19 ma è stato deciso uno slittamento: l’hub portuale di Ravenna rimane all’ordine del giorno

Vedute classiche

Ravenna

Il comitato interministeriale per la programmazione economica ha rinviato dal 19 febbraio al 22 la riunione in cui dovrà pronunciarsi sul progetto per l’approfondiamento dei fondali del porto di Ravenna. Resta all’ordine del giorno l’esame del progetto per il quale il 14 febbraio scorso si è svolta la riunione preparatoria, il cosiddetto pre-cipe che ha decretato  l’ammissibilità alla discussione in comitato, avendo concluso positivamente la fase istruttoria. Pertanto la delibera di approvazione, che consentirà l’avvio della fase esecutiva, dovrebbe essere assunta giovedì 22, l’occasione per ottenere l’ultimo sì definitivo necessario per avviare i lavori di escavo.

Il 14 febbraio, durante il cosiddetto pre-Cipe,  il presidente dell’Autorità di sistema portuale dell’Adriatico centro-settentrionale, l’avvocato Daniele Rossi, ha fornito tutte le ulteriori informazioni che in questa fase istruttoria di approfondimento erano necessarie per arrivare all’esame definitivo. «L’incontro è stato positivo – dichiara Rossi – e con il parere favorevole espresso oggi si è compiuto un altro passo verso l’appuntamento decisivo della prossima settimana che segnerà la conclusione dell’iter avviato con la consegna del progetto al ministero delle Infrastrutture e Trasporti il 18 settembre scorso».  Il progetto è poi passato al vaglio del consiglio superiore dei Lavori Pubblici che il 15 dicembre ha formalmente espresso il proprio parere positivo, ed è già stato oggetto di una precedente, positiva, riunione pre-Cipe prima di Natale.

CONAD BIRRA NAMUR HOME MRT2 12 – 18 09 19
SUSHI KAITEN BILLB TOP 26 07 – 06 10 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD BOTTOM 01 01 – 31 12 19