Nuovo direttore in Autorità Portuale: «Previsto il vincitore del bando nel 2018»

Polemiche sulla nomina del responsabile Cna Petrosino. La consigliera comunale Tardi aveva scritto il suo nome in una Pec, Ancarani (Fi) spera nell’apertura di un fascicolo in procura…

Mario Petrosino

Mario Petrosino

Come già accaduto in passato, la consigliera comunale di Cambierà mette in discussione la trasparenza di un concorso pubblico rivelando di aver predetto in anticipo il vincitore.

In questo caso si tratta del nuovo direttore operativo dell’Autorità portuale di Ravenna, Mario Petrosino, ormai ex responsabile comunale della Cna di Ravenna, nominato nei giorni scorsi dopo aver vinto il bando contestato.

E Tardi, documenti alla mano, lo aveva previsto in una Pec compilata nell’ormai lontano 12 settembre 2018, pochi giorni dopo l’apertura del bando per il nuovo ruolo. «Come al solito fui raggiunta dalle vocine nella mia testa che mi hanno segnalato il potenziale e “clamoroso” vincitore: allora lo scrissi!», commenta su Facebook.

«E non parlatemi di fatalità – scrive Tardi –: fu l’unico bando di assunzione in cui venne chiesto addirittura uno specifico master post laurea, che, guarda te il caso, possedeva proprio proprio il papabile vincitore».

A commentare è anche il consigliere comunale di Forza Itala, Alberto Ancarani, candidato per il partito di Berlusconi anche alle imminenti Regionali. «Le doti divinatorie della Tardi appaiono eccezionali – commenta sarcastico –. Non sarà che non si tratta di doti divinatorie ma di veline anonime che giungono alla sua attenzione? E che se giungono e sono corrette dimostrano che questi concorsi sono poco trasparenti quando non palesemente pilotati? Non ci sono molte altre spiegazioni e mi chiedo se la procura preferirà considerare la mia amica una santona o riterrà più opportuno aprire un fascicolo».

WIND BILLB MID1 01 – 24 08 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 08 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20