La Regione: «Entro il 2021 via al primo cantiere da 13 milioni per la tangenziale»

Le risorse fanno parte di 90 milioni già stanziati da Anas per rifare i 7 km dell’Adriatica nel tratto 309 Dir-E45 e i 9 km della Classicana tra via Trieste e Ss 16

CavalcaviaespPartirà entro il 2021 a Ravenna il primo stralcio di lavori del valore di 13,6 milioni di euro del progetto da 70 milioni complessivi per la riqualificazione con allargamento della statale 16 Adriatica per i 7 km che costituiscono la tangenziale a ovest della città, nel tratto compreso fra gli innesti con la 309 Dir e con la E45. Per il primo stralcio si sta concludendo la progettazione definitiva per poi arrivare a un accordo quadro. L’annuncio è stato dato oggi, 22 ottobre, dall’Anas e divulgato dalla Regione Emilia-Romagna.

I 70 milioni sono già stanziati dall’ente pubblico che gestisce le strade di competenza statale, così come i 20 milioni che andranno a riqualificare la Classicana per i 9 km dall’incrocio con l’Adriatica nei pressi di Classe fino allo svincolo con via Trieste tra Ravenna e Marina. Per questo secondo intervento al momento non sono state fornite tempistiche.

FAMILA MRT 24 11 – 02 12 20

L’intervento sulla statale 67 Ravegnana da Classe al porto riguarda il tratto che inizia in corrispondenza dello svincolo di innesto con la statale 16 e termina in corrispondenza dello svincolo di Marina di Ravenna, per uno sviluppo complessivo di circa 9 km. L’adeguamento, per un ammontare di 20 milioni, è stato previsto nel Contratto di programma di Anas 2016-2020 con finanziamento dal Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020.
Anas ha effettuato i rilievi topografici, le indagini geologiche e strutturali e sviluppato il progetto di fattibilità tecnico ed economica. Si sono già tenuti gli incontri con enti locali, Soprintendenza (per la verifica dell’interesse archeologico) e ministero dell’Ambiente (per la procedura di valutazione preliminare ambientale).
L’intervento dovrà essere coordinato con il Piano urbanistico attuativo del Comune di Ravenna, nel cui ambito è prevista la modifica per la creazione di una nuova area di svincolo.

Occorrerà poi reperire il finanziamento pari a circa 30 milioni per l’adeguamento del viadotto sui Fiumi riuniti nei pressi di Porto Fuori a completamento del tratto di competenza Anas.
L’Autorità Portuale sta parallelamente portando avanti la progettazione dell’adeguamento dell’ultimo tratto di circa 2 km di propria competenza in corrispondenza dell’accesso all’area portuale.

«Un intervento atteso da tempo», commenta l’assessore regionale alla Mobilità, il cervese Andrea Corsini, al termine dell’incontro oggi a Ravenna con il sindaco e presidente della Provincia, Michele de Pascale, e il responsabile Anas per l’Emilia-Romagna, Aldo Castellari, per fare il punto sulla situazione della viabilità nel territorio ravennate. «La Regione ritiene prioritaria la riqualificazione della tangenziale di Ravenna, l’adeguamento della statale 67 Ravegnana da Classe al Porto, l’adeguamento della statale 309 diramazione, da portare a due corsie per senso di marcia, e infine la realizzazione di un nuovo collegamento fra la statale 67 e la rotonda degli Scaricatori (zona Bassette) in by pass del Canale Candiano».

ARKA ERGO STUDIO BILLB 12 11 – 31 12 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 – 31 12 20
REGIONE ER LEGALITA LEAD 30 11 – 31 12 20
ASER LEAD BOTTOM 30 11 – 20 12 20