Bonus Regione: chi compra un’auto green avrà sostegni fino a 191 euro l’anno

Le domande per i contributi – in 3 tranche direttamente su conto corrente si possono effettuare online a partire dal 7 aprile

Automobili SilosLa Regione Emilia-Romagna ha deciso di rifinanziare per il triennio 2021/2023 il bonus per le auto ibride. Chi ne ha acquistato o ne sta acquistando una di prima immatricolazione con alimentazione benzina-elettrico, gasolio-elettrico, gpl-elettrico, metano-elettrico o benzina-idrogeno potrà fare domanda online dal 7 aprile per ottenere il contributo, fino a un massimo di 191 euro (pari al costo del bollo medio) all’anno e per tre anni.
Il bonus, rivolto ai cittadini residenti in Emilia-Romagna, sarà accreditato direttamente sui conti correnti dei proprietari dell’auto e sarà erogato in tre tranche.

«In quattro anni sono più che triplicati i veicoli ecologici in circolazione in Emilia-Romagna – spiega l’assessore regionale alla Mobilità, il ravennate Andrea Corsini – e di questi più del 57 percento ha ottenuto il bonus regionale, segno che l’incentivo è stato apprezzato dai cittadini e ha contribuito a rinnovare il parco auto della nostra regione con indubbi vantaggi per l’ambiente. Proprio per questo abbiamo deciso di confermare questa misura, con uno stanziamento complessivo di 3 milioni di euro».

In Emilia-Romagna la diffusione dei veicoli più ecologici ha registrato un notevole successo passando dai 4.369 mezzi in circolazione nel 2016 ai 10.580 nel 2019 e ai 14.834 immatricolati nel 2020 (di cui circa mille in provincia di Ravenna). E negli ultimi due anni le domande per ottenere il bonus regionale sono più che raddoppiate passando dalle oltre 4.300 del 2019 a più di 8.500 del 2020.
Come ottenere il bonus

I cittadini per accedere al contributo regionale devono inserire esclusivamente online i dati anagrafici, quelli dell’auto e le coordinate bancarie o postali sulle quali si desidera ricevere l’importo dovuto, accreditandosi tramite FedERa – la piattaforma per i servizi online della Regione attiva fino al 30 settembre – oppure Spid o Cie. Sarà possibile registrarsi online a partire dalle ore 14 del 7 aprile fino alle ore 12 del 31 dicembre. Il contributo è riservato alle persone fisiche e alle auto di nuova immatricolazione, non è valido quindi per le auto in leasing, acquistate a km0 o auto aziendali intestate a ditte.

Auto Elettrica

Incentivi per l’acquisto dell’elettrico: 40% di sconto per Isee fino a 30mila euro

Oltre al bonus per l’acquisto delle auto ibride va sottolineato che per le auto totalmente elettriche, invece, il bollo in Emilia-Romagna non si paga per i 5 anni successivi all’immatricolazione.
In attesa del possibile rifinanziamento del più noto “eco-bonus”, inoltre, è stato definito in questi giorni il decreto attuativo sugli incentivi alle auto elettriche. Si tratta di un contributo nella misura del 40% delle spese per nuclei familiari con Isee inferiore a 30mila euro, per l’acquisto o il leasing, effettuato entro il 31 dicembre 2021, di auto elettriche, con potenza fino a 150 kw, e con un prezzo da listino ufficiale della casa automobilistica inferiore a 30mila euro al netto dell’Iva.

Microguida alle quattro ruote ecologiche

Veicoli ibridi: funzionano con due motori, uno a combustione principale (benzina o diesel) e uno elettrico. In questo caso la batteria si ricarica quando l’auto rallenta, quindi queste auto non hanno bisogno di stazioni di ricarica.

Veicolo ibridi plug-in:  questi mezzi hanno un motore a combustione e un motore elettrico. La differenza con le auto ibride è che il motore elettrico ha la priorità. La batteria si ricarica quando l’auto rallenta ma può anche essere collegata a una fonte esterna di energia elettrica.

Veicoli 100% elettrico: hanno motori che funzionano solo con l’elettricità. Hanno uno o più motori elettrici, quindi batterie ricaricabili con più capacità. Per queste auto le stazioni di ricarica sono indispensabili.

 

CONSAR BILLB 20 – 30 04 21 om
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 30 04 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 30 04 21