Gratinate, alla marinara e anche fritte: a Marina di Ravenna la sagra della cozza

Festa della cozzaTorna la Sagra della Cozza organizzata dalla pro loco di Marina di Ravenna. La settima edizione della manifestazione, in cui le cozze vengono servite in diverse ricette, ha conosciuto negli anni un successo crescente.

I piatti: pasta al sugo di cozze, cozze gratinate e cozze alla marinara. Solo per il primo weekend di Sagra sarà servita la cozza fritta.

CIVICO 11 HOME MRT 05 – 19 12 19

La Sagra è infatti divisa in due weekend: il 19-20-21 luglio e il 26-27-28 luglio. Lo stand della pro loco apre alle 18.30 nell’ex Stabulario (via delle Nazioni 8).

Al bacino pescherecci nell’ambito di Spiagge Soul suonerà la Soul Brass Band (il 19 luglio), The Silver Combo (20 luglio) e The Drive Band (21 luglio). Tutti i concerti inizieranno alle 21.30.

Gli amanti dell’arte potranno passeggiare fino alla galleria Faro Arte (piazza Marinai d’Italia) per ammirare la mostra Trasformazione, collettiva di giovani messicani e italiani organizzata da Capit.

Per tutti i tre giorni sarà aperta lungo viale delle Nazioni “Expo della Cozza”, la fiera di artigianato artistico ed etnico, prodotti naturali, erboristeria, collezionismo ed oggettistica.

Il 22 luglio gli stand dello Stabulario di Marina di Ravenna saranno ancora aperti ma questa volta per un evento che non fa parte della Sagra della Cozza. Si terrà infatti la serata del Pescatore, dedicata alla canzone di Fabrizio De André in cui sarà possibile degustare la ricetta originale del risotto del Pescatore di Adriano Civenni cucinata dal figlio Luca.