Con la lista di Bonaccini si annuncia la conta interna

I nomi di Vandini e di due renziani tra i ravennati possibili in lizza per quei partiti che sostengono il governatore ma non presentano il proprio simbolo

Bonaccini ManifestoElezioni difficilissime, quelle dell’Emilia-Romagna, un po’ per tutti, ma forse più di tutti per il Pd, per quanto anche per i 5 stelle non si prospetti precisamente una passeggiata.
Ma il Pd è certamente quello che ha più da perdere. In primis naturalmente perché rischia di essere sconfitto dal centrodestra e perdere la Regione simbolo e, con la sconfitta, di far tracollare il governo già in equilibrio precario.
Ma i nemici per i dem non sono solo quelli dall’altra parte della barricata. E non sono nemmeno solo i colleghi di governo grillini. A far paura infatti c’è anche l’elemento nuovo di questa consultazione, quell’entità ancora non ben definita detta “Lista del presidente”che funzionerà come le altre, ma non avrà simbolo perché vi confluiranno quelle forze che sostengono il presidente ma non intendono presentare il proprio simbolo.

Tra queste ci sono sicuramente Italia Viva di Renzi e anche Italia in Comune di Pizzarotti. Lo scopo è attirare voti oltre lo schieramento, ma l’effetto sarà anche quello di un travaso di voti interno. Ognuno metterà i suoi uomini e le sue donne e farà campagna per loro. Sarà quindi una prima misurazione dei renziani, ma non solo, che potrebbero drenare molti voti dal Pd e cambiare gli equilibri in Assemblea. Una lista che sarà favorita anche dalla campagna elettorale di un Bonaccini che si presenta con manifesti non a caso senza alcun simbolo a suo sostegno.

COOP SAN VITALE MRT MATER NATURAE 12 – 25 10 20

Anche perché, va detto, ancora non è chiarissimo quanti ce ne saranno. Di sicuro a sinistra ci sarà Coraggiosa, che mette insieme “bersaniani” e Sinistra Italiana e parte del mondo civile e che, come tutti, potrebbe rivelarsi determinante. Ma il vero test questa volta riguarda la novità e, dentro la novità, le preferenze prese dai singoli candidati indipendentemente dall’elezione. Chi saranno i quattro volti ravennati candidati? Le trattative sono appunto in corso tra renziani e “pizzarottiani” e, tra i volti noti, non è escluso che possa essere candidato l’ex consigliere comunale grillino Pietro Vandini.

STUDIO MARTINI ADV FLESSIBILITA LEAD TOP 19 – 25 10 20
CONAD APERTI BILLB 22 03 -31 10 20
REGIONE ER PARTECIPAZIONE LEADERB BOTTOM 19 -25 10 20
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 20