Si parla di Michelangelo, Ghirri e Schiele a Riccione: atteso anche Luca Carboni

Riparte il ciclo di conversazioni d’arte “Il classico nel contemporaneo”

Luca Carboni

Luca Carboni

Torna a partire da domenica 11 novembre una nuova edizione del ciclo di conversazioni d’arte “Il classico nel contemporaneo” organizzato a Riccione dalla Galleria d’arte moderna e contemporanea Villa Franceschi con il patrocinio dell’IBC – Istituto dei Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna e del Fai – Delegazione di Rimini.

Il ciclo nasce nel 2015 con l’intento di avvicinare il pubblico alle grandi tematiche del mondo dell’arte attraverso i molteplici linguaggi culturali e artistici passati e contemporanei, gettando anche uno sguardo sulla complessità del fatto artistico, che si dipana nel tempo in una fitta trama di rimandi.

CONAD BIRRA POETA HOME MRT2 24 – 26 06 19

Il titolo scelto quest’anno, “Protagonisti in arte. Icone nel tempo”, si propone di spostare l’attenzione sulla figura dell’artista stesso, interprete della sua epoca, ma anche precursore di tendenze destinate a svilupparsi nel tempo. Ognuno degli artisti scelti, seppur di epoche così diverse, ha la caratteristica di aver lasciato una traccia indelebile, di aver aperto una strada che ha ispirato la propria epoca e di saper ancora dialogare con l’arte contemporanea.

In questa edizione verrà dato anche maggiore risalto alla contaminazione tra i diversi linguaggi artistici (arte, poesia, fotografia, musica) come dimostrazione della capacità, da parte di alcuni autori, di esprimere la propria creatività nelle forme espressive più diverse.

La rassegna apre domenica 11 novembre (ore 16.30, Palazzo del Turismo) con Beatrice Buscaroli, storica e critica d’arte, docente di storia dell’arte antica, moderna e contemporanea all’Accademia d’arte di Bologna e Davide Rondoni, poeta, scrittore, drammaturgo, che nel loro intervento dal titolo “Infinito presente. Figure, poesie, visioni di Michelangelo” daranno vita ad un intenso racconto sulla figura di uno dei maestri indiscussi dell’arte di tutti i tempi.
La conversazione intende illustrare da una parte la completezza del vero artista “universale” del Rinascimento italiano, mettendo a fuoco la forza dell’esordio, che lo conduce giovanissimo al capolavoro della Pietà Vaticana, e il successivo sviluppo nel corso dei decenni.

Si prosegue giovedì 22 novembre (ore 21, Spazio Tondelli) con un evento unico e speciale che vedrà protagonista in una veste inedita un’icona del pop italiano, Luca Carboni, per un incontro dedicato al rapporto tra musica e fotografia, dal titolo “Immagini di musica. Il mondo di Luigi Ghirri”. L’autore di “Mare mare”, “Farfallina”, “Ci vuole un fisico bestiale” – solo per citare alcuni dei suoi pezzi cult – ora in tour con il suo ultimo lavoro, Sputnik, racconterà della sua passione per le arti visive e, in particolare, della figura di Luigi Ghirri, grande maestro della fotografia del secondo Novecento, con cui Carboni ha collaborato in diverse occasioni per la realizzazione di video e immagini per i suoi album.
Un sentimento profondo lega l’artista a Riccione e al suo mare, cui ha dedicato versi stupendi. La nostalgia di giornate brumose, in cui i pensieri si fondono, si approssimano e si ritraggono come una lenta marea, lo invitano a ritornare spesso qui, soprattutto in inverno.

La rassegna chiude domenica 9 dicembre (ore 16.30, Palazzo del Turismo) con Luca Scarlini, scrittore, drammaturgo per teatro e musica, narratore, performance artist, docente di tecniche narrative presso la Scuola Holden di Torino, che presenterà “Egon Schiele: la febbre del tempo”, uno spettacolo incentrato sulla figura del grande artista austriaco, icona indiscussa insieme a Klimt, della Secessione Viennese e di cui quest’anno si celebra il centenario dalla scomparsa.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

CINEMAINCENTRO – CINEMADIVINO HOME BILLB MID1 19 06 – 21 07 19
DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18