A Ravenna da Ben Harper a Bregovic, da Mason dei Pink Floyd a Copeland dei Police

Presentata l’edizione numero trenta della rassegna che verrà aperta da Riccardo Muti e Maurizio Pollini

StewartCopeland2015

Stewart Copeland

È stata presentata (a questo link il nostro articolo completo) al pubblico la trentesima edizione del Ravenna Festival, che si aprirà con un esclusivo incontro fra due giganti della musica quali Riccardo Muti e Maurizio Pollini, insieme per il concerto inaugurale del 5 giugno.

Tra i grandi artisti ospiti anche Leōnidas Kavakos, Emmanuelle Krivine e le sorelle Labèque. Mentre l’Hamburg Ballett, John Neumeier e la Martha Graham Dance Company contribuiscono, assieme al gran gala Les Étoiles, a uno strepitoso programma di danza, il ritmo è irresistibilmente fissato dai leggendari batteristi Stewart Copeland dei Police e Nick Mason dei Pink Floyd, dal groove West Coast di Ben Harper e dal balcanico, e in questo caso sinfonico, Goran Bregovic´. Il viaggio continua, nello spazio e nel tempo, nelle basiliche ravennati con i Tallis Scholars, per un’esperienza assolutamente unica di sette concerti in un giorno, e con i quotidiani Vespri a San Vitale; quindi attraverso il Purgatorio di Dante – “messo in vita” da Marco Martinelli ed Ermanna Montanari con una sacra rappresentazione creata su misura per la città dove Dante ha trascorso i suoi ultimi anni ed è stato sepolto.

CONAD APRILE MRT2 01 – 30 04 19

Cliccando qui è possibile consultare il programma completo della trentesima edizione del Ravenna Festival

DECO – PIADINA LORIANA CULT LEAD SPETTACOLI 01 01 – 31 12 18
CONSAR – HOME BILLB MID1 08 – 21 04 19