Un progetto rivolto alla ragazzine per incentivare l’interesse alla scienza

Al via il 28 agosto, coinvolgerà 50 studenti unendo l’aspetto ludico e didattico in un percorso incentrato sull’aria

Droni

Il progetto prevede anche l’impiego di piccoli droni

Lunedì 28 agosto alll’Istituto Comprensivo Lugo1 prenderà il via il Progetto didattico “Immersi in un mare di aria…come volare!” relativo al Bando Stem (dall’inglese Science, Technology, Engineering and Mathematics). Il progetto è finanziato dal Ministero delle Pari Opportunità ed è rivolto in particolare alle studentesse delle classi quinte delle scuole elementari e delle classi prime delle medie per incentivarne l’interesse verso gli studi scientifici, in risposta al bando “In estate si imparano le stem”.
L’idea nasce per promuovere le pari opportunità, contrastare gli stereotipi di genere nei percorsi scolastici, il conseguente divario nella scelta del percorso di studio e ridurre il gap di conoscenze tra le studentesse e gli studenti rispetto alle discipline stem. Per farlo vengono proposti momenti di approfondimento nel periodo estivo con modalità innovative e tecnologicamente supportate.
La partecipazione al progetto è gratuita ed è riservata a 50 studenti (25 per ogni ordine di scuola) dell’Istituto di Lugo, unico assegnatario del progetto nella provincia di Ravenna. Gli studenti saranno impegnati tutte le mattine dal 28 agosto fino all’8 settembre, affrontando diversi argomenti, dall’aria e i fenomeni fisici annessi alla Robotica.
“Per rendere più accattivante il percorso è stata individuata una tematica di fondo che consenta di far coincidere l’aspetto ludico con quello didattico, di tipo prevalentemente scientifico-tecnologico – commenta Fabrizio Lolli, assessore alla Scuola del Comune di Lugo -. L’attualità del tema e la possibilità di studiare fenomeni fisici che inevitabilmente sfociano nella tecnologia più moderna fa pensare che le studentesse e gli studenti possano appassionarsi alle scienze sperimentali e alla tecnologia. Questo progetto rappresenta certamente per le ragazze e i ragazzi una splendida opportunità formativa che si integra a pieno in quello che l’Istituto comprensivo ha scelto di portare avanti già da alcuni anni con progetti come Sperimentazione classi 2.0, Olimpiadi di problem solving, Rally matematico Transalpino, Progetto ArAl-Early Algebra, Ecdl, Ora del codice – Code Week, Giornata nazionale della Scuola, Clil ‘The sense of water’, Robotica e Coding e tanti progetti ambientali”.
Nel progetto saranno impegnati gli insegnanti dell’Istituto e alcune associazioni esterne, come FabLab Bassa Romagna, Italdron, Campustore, l’associazione culturale “Leo Scienza”, l’associazione “Fatabutega” e Ceas – Centro gioco natura creatività “La Lucertola” per la realizzazione dei percorsi sulle tematiche del progetto.
Durante questo percorso gli studenti trascorreranno un’intera giornata all’Opificio Golinelli di Bologna, dove parteciperanno a un laboratorio su “Il clima che cambia” e a uno su “LittleBits”, su fisica, narrazione, musica, tecnologia.

LA MUCCA VIOLA – BILLB MID1 11 – 25 11 19
RAVEGAN HOME BILLB 11 – 24 11 19
DECO – PIADINA LORIANA LEAD HOME E CULT SPETTACOLI 01 01 – 31 12 19