«Zone ciclopedonali consentite a skate e pattini ma limite velocità a 25 km orari»

Ordine del giorno presentato dai grillini in consiglio comunale per estendere le aree accessibili con «acceleratori di andatura»

«Consentire la circolazione nelle piste ciclabili/ciclopedonali a velocità massima 6 km/h nelle aree pedonali e 25 km orari nelle piste ciclabili; obbligo di precedenza sempre e comunque agli altri utenti deboli della strada; adeguata copertura assicurativa, obbligo di casco protettivo». Sono gli impegni a proposito di skate e pattini per cui il gruppo misto (i grillini Marco Maiolini e Emanuele Panizza che hanno abbandonato il gruppo Cambierà) in consiglio comunale a Ravenna chiede un intervento dallo Stato. L’articolo 190 del Codice della Strada al punto 8 vieta l’utilizzo degli acceleratori di andatura sulla carreggiata e al punto 9 ne vieta l’uso sugli spazi riservati ai pedoni, in quanto possono creare situazioni di pericolo. L’articolo 3 del Codice della Strada così definisce la pista ciclabile: “parte longitudinale della strada, opportunamente delimitata, riservata alla circolazione dei velocipedi”. L’articolo 50 stabilisce che i velocipedi sono veicoli con 2 o più ruote funzionanti a propulsione esclusivamente muscolare; sono altresì considerati velocipedi le biciclette a pedalata assistita dotate di un motore ausiliario elettrico avente potenza nominale continua massima di 0,25 KW la cui alimentazione s’interrompe quando il veicolo raggiunge i 25 km orari.

ECOCLIMA – HOME LEAD MID1 15 – 21 11 18
CECCOLINI BIO – HOME BILLB TOP COLAZIONE 18 – 30 11 18
RD CASA ANNUNCI – HOME LEAD MID2 08 – 31 10 18