I forlivesi portano i rifiuti nei bidoni di Ravenna: il caso nelle zone di confine

Il problema è stato sollevato in consiglio comunale. Nel territorio mercuriale si sta andando in un sistema senza cassonetti che crea diversi problemi ai cittadini

Ci sarà presto un incontro tra le amministrazioni di Ravenna e quella di Forlì per discutere del fenomeno in cui si sta assistendo in queste settimane: alcuni forlivesi che abitano nelle zone di confine si spostano di alcuni chilometri per smaltire i rifiuti a Ravenna. Il motivo? Nel Forlivese (i cui Comuni dal 2018 gestiscono il servizio tramite una nuova società in house e ha lasciato Hera) si sta andando verso un sistema senza cassonetti che prevede la tariffazione puntuale, che sta causando alcune difficoltà ai cittadini. Così chi non abita lontano da Ravenna (ad esempio nelle campagne della Ravegnana) fa qualche chilometro per smaltire gratuitamente i rifiuti. Un po’ quello che sembra essere accaduto a Cosina, nel Faentino, dove i rifiuti provenienti da una clinica veterinaria forlivese sono stati trovati dalla polizia municipale.

Il caso – secondo quanto riporta l’agenzia Dire – è stato oggetto di question time oggi, 26 marzo, in consiglio comunale da parte del Gruppo  Misto. L’assessore all’Ambiente Gianandrea Baroncini ha spiegato che il Comune è a conoscenza del problema e che nei prossimi giorni uscirà un comunicato congiunto per intimare i cittadini a un comportamento corretto. Inoltre è in calendario un incontro tra i gestori e le amministrazioni. Non esclusa anche la collaborazione tra le polizia locali dei due territori.

CONAD VINI PETER ZEMMER MRT 17 – 28 02 21

SPI CGIL CAMPAGNA TESSERAMENTO BILLB 01 02 – 07 03 2020
CONAD APERTI BILLB 22 03 20 – 28 02 21
RECLAM RPQ WEB MASTER BILLB 15 01 – 28 02 21